Inter > Inter News > Inter, Moratti: “La squadra deve svegliarsi! Ranieri resta. Su Branca e Oriali…”

Inter, Moratti: “La squadra deve svegliarsi! Ranieri resta. Su Branca e Oriali…”

Massimo Moratti - Getty Images

INTER, PARLA MASSIMO MORATTI / MILANO – Il presidente dell’Inter Massimo Moratti, nel corso di una serata benefica ha risposto ad alcune domande sul momento delicato della squadra nerazzurra: “Allo stato attuale mancano le gambe – ha dichiarato alla ‘Gazzetta dello Sport’ – non credo sia un problema di testa. Questa squadra ha saputo gestire sia i momenti belli che i momenti brutti come questi“. Nell’ultima gara contro l’Atalanta Moratti ha abbandonato la tribuna allo scadere del primo tempo, una fuga che fece pensare a ribaltoni imminenti: “All’intervallo sono sceso in una saletta degli spogliatoi, mentre a fine gara sono andato via quando mancavano pochi minuti“. Su chi sarà il prossimo allenatore dell’Inter se ne parla ormai da mesi, ma alla fine Ranieri è rimasto sempre al suo posto: “Sarebbe sbagliato prendere decisioni in poco tempo, con la fretta si potrebbero commettere molti errori. Ranieri è una persona elegante, seria, e soprattutto non è uno che fa danni. Sicuramente resta“.

In primo piano c’è anche il caso Forlan, l’uruguagio nella gara di domenica si sarebbe rifiutato di entrare in campo: “Non è successo niente di grave, ho parlato sia con il giocatore che con il tecnico. Ciò che è accaduto è solo la conseguenza di un rapporto genuino che esiste fra i due“. Nella crisi dell’Inter potrebbe avere inciso anche la sfortuna: “Non credo molto a questo. In parte può esserci anche stata, però poi alla fine c’è il rischio che diventi un alibi“. In aggiunta alla disastrosa stagione è sorta anche la diatriba a distanza tra Oriali e Branca: “A mio modo di vedere ho trovato antipatica l’uscita di Oriali. Branca fa parte della società perché lo ritengo uno bravo“. La prossima sfida di Campionato opporrà l’Inter alla Juventus, nel cosiddetto derby d’Italia: “Potrebbe essere la partita della svolta. In una stagione così anche una vittoria potrebbe cambiar tutto”. Villas Boas, Blanc, Mazzarri, Montella, il prossimo allenatore sarà italiano o straniero? “Buonasera eh…”.

 

Raffaele Amato