Inter > Inter News > Inter, Zanetti stile braveheart: “Ecco il discorso negli spogliatoi”

Inter, Zanetti stile braveheart: “Ecco il discorso negli spogliatoi”

Javier Zanetti (Getty Images)

INTER DISCORSO ZANETTI NEGLI SPOGLIATOI / ROMA – L’Inter è sotto lo spicchio del settore ospiti, i ragazzi di Stramaccioni saltellano sul coro dei tifosi “Chi non salta bianconero è..”, mentre il pubblico di fede Juventina lascia lo ‘Juventus Stadium” tra lo sgomento. Torino adesso è nerazzurra, caduta sotto i colpi del biscione. Tagliavento sembra essere, pian piano, un flebile ricordo, ed i primi 45’ sono forse stati l’input alla carica nerazzurra. Capitan Zanetti mostra il suo sorriso folgorante, corre come un bambino, è felice perché sapeva che questo risultato poteva ribaltato, come riporta il quotidiano ‘Il Corriere dello Sport’. Al rientro negli spogliatoi, dopo il primo tempo, lo scempio di Tagliavento ed i suoi assistenti è evidente al mondo intero, Stramaccioni rischia una frattura alla mano dopo il pugno al plexiglas della panchina, dopo la mancata espulsione di Lichtsteiner, mentre Cassano invita l’arbitro a non fare il ‘Fenomeno‘. Zanetti carica i suoi, chiamandoli vicino a se, non vuol perdere questa gara ed afferma: “Non possiamo perdere così. Non hanno dimostrato di essere più forti di noi. Questa partita non la perderemo, quindi adesso andiamo in campo e ribaltiamo il risultato“.  Il capitano viene accontentato, Milito e Palacio gelano lo Juventus Stadium. La notte si tinge di nerazzurro, cancellando il bianco dagli spalti. L’Inter si dimostra più forte di tutto e tutti…arbitro compreso.

Luigi Perruccio