Inter > Inter News > Inter, Ferri duro: “In questa società non c’è comunicazione. E’ sempre Stramaccioni a…”

Inter, Ferri duro: “In questa società non c’è comunicazione. E’ sempre Stramaccioni a…”

Riccardo Ferri e Walter Samuel - Getty Images

INTER FERRI DURO CONTRO LA SOCIETA’ MORATTI / MILANO – Inter-Lazio è da poco terminata, scorrono i titoli di coda con un ‘The End’ che mette, dopo 14 anni, i nerazzurri fuori dalle Coppe. L’amarezza è tanta, non solo per la sconfitta, l’ennesima, ma per tutto quello che gravita attorno ai nerazzurri. Dagli studi di ‘Mediaset’, intanto, Stramaccioni si presenta con faccia affranta, come chi non sa più cosa fare o dire, quando Riccardo Ferri, ex nerazzurro, si lascia andare in una sonora riflessione: “Io a Stramaccioni non voglio fare nessuna domanda tecnica, perché ormai non si può più continuare così. Non mi interessa parlare dell’infortunio di Ranocchia o di quello di Jonathan, ma piuttosto perché l’Inter si trova in questa situazione. Dispiace tantissimo, anche perché non è un mistero che io sono legato ai colori nerazzurri, pertanto parlo anche da tifoso”.

MANCANZA DI COMUNICAZIONE, MILAN E JUVENTUS – Ferri è critico soprattutto con la società: “Da quando c’è Massimo Moratti l’Inter non ha comunicazione, lo dico davanti a tutti voi che siete in questo campo. Purtroppo mi duole fare questi esempi, perché ho l’Inter nel cuore, ma quando le cose andavano male Milan e Juventus mandavano i dirigenti a parlare. Galliani, così come Marotta lo scorso anno, ci hanno sempre messo la faccia, mentre qui sembra essere solo Stramaccioni. Qui all’Inter non c’è nessuno che dà la luce dicendo ‘sono qui’ nei momenti di difficoltà. Avete mai visto qualche dirigente presentarsi nei momenti difficili e dire come stanno le cose? Lo hanno fatto Roberto Mancini e José Mourinho perché avevano gli attributi, mentre Andrea Stramaccioni deve accontentare tutti. Da quando è mancato Giacinto Facchetti in questa squadra non c’è più nessuno”.

PROGETTO E FUTURO – L’ex nerazzurro si espone anche sul progetto di rifondazione che l’Inter sta mettendo in atto: “Sento parlare di progetto, ma nessuno si prende la briga di spiegare a cosa si punta. Se si fa passare il messaggio che  l’Inter vincerà qualcosa a breve è sbagliato. Passeranno degli anni per rimettere in piedi un’ottima formazione. Se si pensa che i nerazzurri hanno speso appena 5 mln in meno del Bayern Monaco negli ultimi tre anni, si capisce che qualcosa non è andato bene.Di sicuro ne dovrebbe corrispondere chi ha fatto la campagna acquisti”.

Luigi Perruccio