Inter > Inter News > dal campo > Serie A, Inter-Udinese 2-5: valanga friulana sui nerazzurri. Stramaccioni nella storia

Serie A, Inter-Udinese 2-5: valanga friulana sui nerazzurri. Stramaccioni nella storia

Di Natale festeggia - Getty Images

SERIE A, INTER-UDINESE 2-5 / MILANO – E’ l’Inter più perdente della storia. Con la sonora sconfitta 2-5 contro l’Udinese, la squadra di Stramccioni fissa a 16 il record di partite perse in un campionato. Stesso numero di vittorie e sconfitte, saldo negativo (-3) tra gol fatti e subiti… Contro la formazione di Guidolin non c’è partita: troppa la differenza tecnica e di condizione fisico-atletica. Pronti via e i friulani vanno in vantaggio: Juan Jesus un disimpegno al limite dell’area, la palla finisce a Pinzi che, dopo un rimpallo favorevole con lo stesso brasiliano, mette dentro. Cambiasso salva sulla linea sul colpo di testa di Di Natale, ma subito dopo arriva il raddoppio degli ospiti con un colpo di testa di Domizzi sulla punizione laterale dello stesso capitano bianconero. Due minuti ed i nerazzurri tornano in partita: mischia in area sugli sviluppi di un corner risolta dal mancino di Juan Jesus (al suo primo gol in Serie A) che passa sotto la pancia di Brkic. A metà primo tempo Handanovic ha un bel riflesso sulla deviazione di Di Natale, mentre dall’altra parte Rocchi calcia addosso al portiere avversario da pochi passi sul cross rasoterra di Pereira. Poco prima dell’intervallo arriva il tris dell’Udinese con un gran destro a giro di Di Natale poco dentro l’area di rigore che bacia il palo e va dentro. La ripresa si apre con una punizione di Guarin che viene deviata da Pereyra e sfiora l’incrocio dei pali. Ne viene fuori un calcio d’angolo da cui nasce il contropiede friulano che permette a Silva di calare il poker con un tocco sotto a tu per tu con Handanovic. L’Inter prova a riaccorciare le distanze, ma il palo nega la rete a Rocchi. Poco dopo lo stesso Rocchi mette dentro con un piattone da 10 metri sull’assist del rientrante Palacio. Nemmeno il tempo di gioire che i bianconeri firmano la cinquina: Handanovic non si intende con Nagatomo e Muriel mette dentro a porta vuota. Si chiude finalmente la peggior stagione dell’Inter del nuovo millennio: la buona notizia per Stramaccioni (o chi per lui) è che sarà quasi impossibile fare peggio di così. I processi sono già iniziati da tempo, ora si attende il verdetto di Moratti.

INTER-UDINESE 2-5
1′ Pinzi (U), 10′ Domizzi (U), 12′ Juan Jesus (I), 41′ Di Natale (U), 52′ Silva (U), 63′ Rocchi (I), 66′ Muriel (U)

INTER (3-4-2-1): Handanovic; Juan Jesus, Cambiasso, Pasa; Nagatomo Kuzmanovic (78′ Benassi), Kovacic, Pereira; Guarin, Alvarez (54′ Palacio); Rocchi (69′ Schelotto). All. Stramaccioni

UDINESE (3-5-2): Brkic; Benatia (69′ Angella), Danilo, Domizzi; Basta, Allan, Pereyra, Pinzi (89′ Rodriguez), Silva; Di Natale, Muriel (81′ Badu). All. Guidolin

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo

NOTE: ammoniti Pereira, Juan Jesus (I), Pinzi (U)