Inter > Inter News > Catania-Inter 0-3, le pagelle: super Alvarez, brillano gli esterni e Palacio

Catania-Inter 0-3, le pagelle: super Alvarez, brillano gli esterni e Palacio

Ricky Alvarez (Getty Images)


PAGELLE CATANIA-INTER
/ CATANIA – Non sarebbe potuta andare meglio per l’Inter la difficile sfida del ‘Massimino’ contro il Catania di Rolando Maran. I nerazzurri liquidano gli etnei con una bella prestazione e si presentano a punteggio pieno alla sfida contro la Juventus.

PAGELLE

Inter

Handanovic 6,5 La sua parata su Leto dopo appena 9′ di gioco vale un gol. Non si vede spesso, dato che il Catania fatica ad affacciarsi dalle sue parti; e dopo il 2-0 di Nagatomo, gli etnei perdono le velleità offensive.
Campagnaro 7 Non va mai in affanno. Sa sempre cosa fare ed è sempre il primo ad arrivare sul pallone. Dalle sue parti non si passa, e spesso anzi è lui a concedersi qualche sgroppata sulla fascia destra. È stato un grande colpo di mercato.
Ranocchia 6,5 Ben diverso dal difensore incerto e ballerino della stagione passata. Non brilla particolarmente, ma non commette errori e si limita a compiti di ordinaria amministrazione.
Juan Jesus 6  Appare leggermente meno affidabile degli altri due centrali nerazzurri, ma nel complesso non sfigura di fronte ad un Catania che non trova mai lo spunto vincente.
Jonathan 7 Superlativo in occasione del gol del vantaggio nerazzurro: si beve Monzon e serve un pallone ghiotto al centro, con Palacio che deve solo appoggiare in rete. Propositivo sull’out di destra, attento in fase di copertura e sicuro nelle giocate. Rigenerato rispetto al Jonathan fischiatissimo dello scorso campionato.
> dall’83’ Wallace sv
Guarin 6 Apparso meno brillante rispetto alle ultime prestazioni. Non merita l’insufficienza, ma gli eroi di giornata sono altri.
> dal 68′ Belfodil 6 Entra in campo quando la partita ha sostanzialmente poco da dire, gli viene annullata una rete poi per due volte fallisce l’opportunità di segnare il suo primo gol con la maglia dell’Inter.
Cambiasso 6 Fa valere la sua esperienza in mediana, sempre prezioso per le sue qualità di allenatore in campo.
Kovacic 5,5 Gara senza infamia e senza lode. Nella prima parte del match ci prova con alcune conclusioni deboli e poco precise; quando i nerazzurri attaccano, si fa vedere in avanti senza mai brillare. In alcune occasioni si concede delle distrazioni, guadagnandosi l’occhiataccia di Mazzarri. Viene sostituito al termine della prima frazione di gioco, pare per una botta alla schiena. Può fare comunque molto meglio di quanto visto oggi.
> dal 44′ Taider 6 Appena subentrato al talento croato sembra accusare un certo nervosismo; nel secondo tempo gioca discretamente e non sembra mai in difficoltà.
Nagatomo 7 Festeggia con un gol la sua 100esima gara ufficiale con la maglia  dell’Inter. Nel primo tempo appare piuttosto spento, e talvolta anche nervoso; in apertura di secondo tempo si rende però determinante quando insacca di testa un pallone teso scodellato al centro da Palacio. Sono già due i gol segnati in questo campionato: entrambi di testa.
Alvarez 7,5 Una prestazione discreta, illuminata da un gol d’autore. È l’80’ quando l’argentino si concede un’azione solista che culmina con un bel sinistro rasoterra, che colpisce il palo e si insacca alle spalle di Andujar. Questo può essere l’anno della sua consacrazione definitiva.
Palacio  7 Ancora una volta è lui a sbloccare la gara, mettendo la situazione in discesa per i nerazzurri. Oltre al gol, ha il grande merito di sacrificarsi e di servire a Nagatomo l’assist del 2-0 che chiude la partita. 

Mazzarri 7 Quest’Inter è sua, e si vede. I nerazzurri espugnano il ‘Massimino’ con una prestazione autorevole; i suoi esterni risultano di nuovo decisivi, e la difesa è ancora inviolata dopo tre partite ufficiali.

CATANIA

Andujar 6 Non ha particolari demeriti sui tre gol incassati dalla squadra etnea.
Alvarez 5,5
Si fa vedere spesso nel primo tempo, ma la sua prestazione è tutt’altro che brillante.
>
dal 62′ Rolin 5 Come il resto del reparto, fatica contro il reparto offensivo nerazzurro. 
Legrottaglie 5,5
A volte fa valere la sua esperienza, ma non sempre ne è in grado quando l’Inter decide di affondare il colpo. 
Spolli 5
Già ammonito nel primo tempo, nel secondo tempo rischia il rosso quando stende Guarin al limite dell’area.
Monzon 5,5
Saltato facilmente da Jonathan in occasione del primo gol nerazzurro, si fa vedere in avanti con scarsi risultati.
Izco 5,5
Non combina granchè dalle parti di Handanovic, faticando contro l’organizzazione della difesa di Mazzarri. 
> dal 42′ Maxi Lopez 5 Come gli altri attaccanti etnei, impatta contro il roccioso e scomodo trio difensivo nerazzurro.
Tachtsidis 6
La sua sassata uscita di poco alla destra di Handanovic avrebbe potuto cambiare la storia della partita.
Almiron 5,5
Si fa notare più per alcune entrate irruente sui centrocampisti nerazzurri, che per altro. 
Castro 5,5
Piuttosto evanescente durante tutti i 90′. 
Bergessio 5
Completamente annullato dal pacchetto difensivo nerazzurro. 
Leto 5,5
Dopo 9′ si lascia ipnotizzare da Handanovic fallendo l’occasione del possibile 1-0, per il resto non trova mai l’occasione per pungere.
> dal 67′ Doukara 5,5 Entra a partita già chiusa, e si rende protagonista di alcune entrate poco corrette.

Maran 5,5 Non trova la carta giusta per perforare la difesa dell’Inter. 

Arbitro Damato e assistenti 5,5 Poco deciso in alcuni suoi interventi, manca un rigore per l’Inter sullo 0-1.

Alessandro Caltabiano