Inter > calciomercato Inter > Hernandez e l’Inter in attesa di van Gaal: “Non so se resterò al Manchester United”

Hernandez e l’Inter in attesa di van Gaal: “Non so se resterò al Manchester United”

Javier Hernandez

Javier Hernandez

CALCIOMERCATO INTER / CITTA’ DEL MESSIMO (Messico) – Tra i tanti attaccanti accostati all’Inter – i nomi sono tanti, forse troppi -, quello che ha il maggior gradimento di Thohir è sicuramente Javier Hernandez. Detto ‘chicharito (pisellino) perché suo padre Javier Hernandez Gutierrez veniva chiamato ‘pisello’ per via dei suoi occhi verdi come, appunto, due piselli. Postilla doverosa e che fuga tutti i dubbi. Parlando di calcio: l’attaccante messicano, deludente nell’ultima stagione anche per colpa di alcuni infortuni, è il preferito del presidente nerazzurro per quattro motivi: 1) è del Manchester United, come il neo acquisto Vidic, cioè di uno dei club più conosciuti al Mondo, quindi anche in Asia, lì dove il business man avrebbe intenzione di far espandere il marchio Inter (o ‘brand’ che fa più chic…); 2) è giovane, il 1 giugno compirà 26 anni, ma con alle spalle già una vasta esperienza internazionale; 3) costerebbe il giusto: circa 12 milioni il suo cartellino per uno stipendio inferiore alla metà di quello di Fernando Torres, tanto per fare un (altro) nome a caso; 4) può giocare come prima o ‘finta’ seconda punta, di fatto non creando problemi o togliendo spazio al ‘cocco’ Icardi. Unico problema: l’Inter non sa ancora se il Manchester United lo metterà in via definitiva sul mercato. Già perché i ‘Red Devils’ sono in attesa delle decisioni di Luis van Gaal – nuovo tecnico (ora c.t. dell’Olanda) che, come scrivono in Inghilterra, vuole sicuramente liberarsi di Nani, Young e Cleverley, puntando tutto su Kroos e Robben del Bayern Monaco, oltre che su Fabregas del Barcellona -, il quale non ha ancora informato l’attaccante messicano circa le sue intenzioni. Infatti, “il mio futuro può essere deciso domani o comunque entro tre mesi: e non escludo una mia permanenza a Manchester, anche se in realtà non so se resterò – ha dichiarato lo stesso Hernandez ai media del proprio Paese -. Sono in continuo contatto col mio manager, cercando però di rimanere del tutto concentrato sulla mia Nazionale in vista dei Mondiali“.

Raffaele Amato