Inter > calciomercato Inter > Inter, Hernandez e Torres affari in salita: questione Mondiali e fattore-cessioni

Inter, Hernandez e Torres affari in salita: questione Mondiali e fattore-cessioni

Hernandez e Torres

Hernandez e Torres

CALCIOMERCATO INTER / MILANO – Hernandez o Torres, questo è il problema. Thohir spinge per il primo ma considera più che buono anche il secondo. Secondo valutazioni strettamente legate al marketing pro Inter che i due scatenerebbero nel sud-est asiatico, per quelle tecniche spetterà ad Ausilio e Mazzarri l’ultima parola. Sempre se i due abbiano davvero un peso specifico nella neonata società mista tra indonesiano e angloamericano. Il nodo attaccante deve essere comunque sciolto: l’Inter si butterà sulla migliore opportunità economica, certo è che il Mondiale – al quale i due sopracitati parteciperanno rispettivamente con Messico e Spagna – rallenterà le trattative, non semplici, con Manchester United e Chelsea. Disposte alla vendita, non alla svendita. Hernandez costa 12-15 milioni di euro ed è nel mirino del Valencia di Peter Lim, Torres potrebbe venire in prestito ma ha uno stipendio inavvicinabile: 8 milioni di euro, e non è così scontato il ‘sostegno’ al pagamento di esso da parte di Roman Abramovich. Sullo sfondo resta Tom Ince, vicino alla firma ma che è solo un rinforzo a completamento della rosa, non a miglioramento dell’undici di base. Ma il ‘vero’ calciomercato in entrata non può partire senza uno-due cessioni, a meno che qualche fondo d’investimenti non decida di venire in soccorso – di certo non per spirito caritatevole, c’è sempre un secondo fine chiaro o nascosto… – della stessa Inter.

R.A.