Inter > Inter News > dal campo > Serie A, Inter-Cagliari 1-2: patatrac a San Siro! Melchiorri affonda i nerazzurri

Serie A, Inter-Cagliari 1-2: patatrac a San Siro! Melchiorri affonda i nerazzurri

Serie A, Inter-Cagliari 1-2 (Getty Images)

Serie A, Inter-Cagliari 1-2 (Getty Images)

SERIE A INTER-CAGLIARI 1-2 / MILANO – La domenica dell’Inter è iniziata male ed è finita peggio, tra i fischi assordanti del ‘Meazza’ dopo la sconfitta pesante e spiegabile e non contro il Cagliari, che conquista i primi punti in trasferta del suo campionato. La terza, dopo quelle contro Sparta Praga e Roma (in tutto 7 gol subiti), che apre una crisi che de Boer dovrà provare chiudere, o quantomeno ad acconatonare, per riaccendere le residue speranze di qualificazione ai sedicesimi di Europa League, giovedì sera col Southampton.

LA PARTITA
De Boer conferma lo stesso undici dell’Olimpico, 4-2-3-1 tendente al 4-3-3 con Perisic e Candreva ai lati di Icardi. Rastelli sorprende lasciando fuori Borriello a vantaggio di Melchiorri. Primo tempo a senso unico: davanti il Cagliari si fa vedere solo nei primi minuti sfiorando il gol con Cippitelli sugli sviluppi di calcio d’angolo, per il resto fa le barricate a protezione della porta tornata ad essere di Storari. L’Inter fa bene le due fasi, vince tutti gli uno contro uno, specie sugli esterni con Perisic e Candreva, ma attacca con pochi uomini l’area di rigore e sbaglia sempre l’ultimo passaggio, nei quindici-venti metri finali. E sbaglia, al 25′, anche il rigore segnalato a Valeri dall’assistente Rizzoli per via di una ingenua manata di Bruno Alves in faccia a Icardicontestato dalla Curva Nord per quanto da lui scritto o fatto scrivere nella sua autobiografia a proposito dei fatti accaduti nel rumoroso post Sassuolo-Inter di due anni fa, manda fuori. L’argentino non falliva un tiro dal dischetto dal derby col Milan del 31 gennaio scorso.

Nel secondo tempo l’Inter abbassa i ritmi e la tensione dando coraggio al Cagliari che toglie il freno a mano sfiorando almeno due volte il gol: deve ringraziare ancora una volta Handanovic, nella stessa azione super su Melchiorri ed eccellente su Sau. Un minuto più tardi i nerazzurri trovano il vantaggio: Perisic crossa basso in area dalla sinistra per Joao Mario che tira male, Storari non trattiene e lui in scivolata sigla l’1-0. La rete non abbatte i sardi, ma addormenta ancor di più una squilibrata Inter, che stavolta subisce: il pari porta la firma di Melchiorri, che approfitta di una carambola con più di un colpevole per insaccare la porta interista. De Boer non ci sta, dopo Gnoukouri dentro Eder e Jovetic per il passaggio al 3-4-3. Ma è inutile, forse dannoso perché a pescare il gol vittoria sono i rossoblù, agevolati dall’ingresso di Borriello: su corner Handanovic esce a vuoto e poi sul cross di Melchiorri, deviato da Murillo, trascina la palla in rete. Tutto facile per il Cagliari, che nel finale si divora altri due-tre gol.

INTER-CAGLIARI 1-2
25′ Icardi sbaglia rigore – 55′ Joao Mario, 70′ e 85′ Melchiorri

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Ansaldi (79′ Jovetic), Miranda, Murillo, Santon; Joao Mario, Medel; Candreva (73′ Eder), Banega (59′ Gnoukouri), Perisic; Icardi. A disp.: Carrizo, D’Ambrosio, Nagatomo, Brozovic, Yao, Miangue, Kondogbia, Palacio, Gabigol. All. De Boer

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Ceppitelli, Bruno Alves, Murru; Munari, Tachtsidis, Padoin; Di Gennaro (75′ Barella); Sau (59′ Borriello), Melchiorri. A disp.: Rafael, Colombo, Capuano, Bittante, Salamon, Isla, Dessena, Giannetti. All. Rastelli

ARBITRO: Valeri di Roma
NOTE – Ammoniti: Bruno Alves, Joao Mario, Sau, Munari, Tachtsidis, Barella

Raffaele Amato