Inter > calciomercato Inter > Inter, no Capello se salta de Boer. Il figlio: “Non ci va di sicuro”

Inter, no Capello se salta de Boer. Il figlio: “Non ci va di sicuro”

Inter, Fabio Capello ©Getty Images

Inter, Fabio Capello ©Getty Images

CALCIOMERCATO INTER CAPELLO DE BOER / MILANO – Frank de Boer è a rischio esonero. Per il futuro del tecnico nerazzurro potrebbe essere decisiva, in senso negativo, già la gara di Europa League contro il Southampton in programma stasera alle 19 allo stadio ‘Meazza’, o al massimo quella con l’Atalanta dell’ex Gasperini di scena domenica pomeriggio a Bergamo.

Inter, no Capello se salta de Boer

Al posto dell’olandese, scelto lo scorso agosto da Thohir con l’appoggio di Joorabchian, agente dell’ex Ajax ma anche collaboratore stretto di Suning, che per il futuro pensa a Simeone e in alternativa Mourinho, sarebbe in netta pole Rudi Garcia, anche se il francese sembra sia in trattativa avanzata col Marsiglia. A quanto pare, comunque, suoi più stretti collaboratori avrebbero iniziato a ‘studiare’ la squadra nerazzurra, segnale che qualche contatto diretto o indiretto tra lui e la società ci sia già stato. Garcia è il candidato più credibile, ma in linea teorica sono in lizza pure altri tecnici, dagli ‘integralisti’ Bielsa, ‘sponsorizzato’ da Zanetti, Villas Boas, e van Gaal, agli italiani Pioli, Guidolin e Mandorlini (interista doc, possibile traghettatore).

Sono invece da escludere Leonardo, ormai inquadrato come dirigente, e Fabio Capello, come ha assicurato suo figlio ai microfoni di ‘Sportitalia’: “Mio padre non andrà all’Inter, ma neanche altrove – le parole dell’avvocato Pierfilippo Capello -: adesso è contento di quello che fa (opinionista a ‘Fox Sports’), per cui non si muove”. In passato, però, Capello è stato vicino, per non dire preso dall’Inter (di Moratti, ndr) per ben due volte: “Sì, l’ultima nel 2006, prima che scoppiasse Calciopoli…”.

R.A.