Inter > Inter News > Inter, 19 anni a secco: Pioli per sfatare il tabù ‘San Paolo’

Inter, 19 anni a secco: Pioli per sfatare il tabù ‘San Paolo’

Pioli quando sbancò il San Paolo con la Lazio (Getty Images)

Pioli quando sbancò il San Paolo con la Lazio (Getty Images)

INTER SAN PAOLO LAZIO PIOLI / MILANO – Dopo la Fiorentina stasera l’Inter dovrà provare a battere anche il Napoli per far rimanere concrete le possibilità di qualificazione alla prossima Champions League. Ma vincere al ‘San Paolo’ non sarà facile, anche per una questione puramente statistica: i nerazzurri non vincono in quello stadio, in Serie A, da ben diciannove anni, precisamente dal 28 ottobre 1997 quando l’allora squadra di Gigi Simoni, e soprattutto del ‘Fenomeno’ Ronaldo, si impose per 2-0 (gol di Galante al 9′ e autorete di Turrini al 69′) su quella partneopea – in quel momento guidata da Mazzone – che a fine stagione retrocedette in Serie B.

Pioli per sfatare il tabù ‘San Paolo’

Per sfatare il tabù ‘San Paolo’ la speranza dei tifosi interisti non può che essere Stefano Pioli: vero che l’anno scorso subì una pesante sconfitta per 5-0, ma due anni fa sbancò Napoli nella semifinale di ritorno di Coppa Italia (0-1 l’8 aprile 2015 che valse la finale, poi persa contro la Juve, dopo l’1-1 dell’Olimpico) e all’ultima giornata di campionato, il 31 maggio finì 2-4 con il famoso rigore sbagliato da Higuain, guadagnandosi la qualificazione al preliminare di Champions proprio ai danni della formazione al tempo allenata da Rafa Benitez. Protagonista di quel match, con l’assist per il primo gol di Parolo e la firma sul raddoppio, anche il nerazzurro Candreva.

R.A.