Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Inter: Strama nervoso e con un problema in più

Inter: Strama nervoso e con un problema in più

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:37
Andrea Stramaccioni (Getty Images)

INTER, STRAMA NERVOSO E CON UN PROBLEMA IN PIU’ / MILANO – La vittoria di Torino ha lasciato in tutto l’ambiente dell’Inter due sensazioni completamente opposte. Da un lato, i tre punti ottenuti contro la squadra di Ventura sono e saranno utili alla classifica e non solo. Serviranno, soprattutto, a ridare autostima e nuova fiducia a tutta la squadra, crollate a picco, al di là delle dichiarazioni di facciata, dopo la sconfitta interna contro la Roma del maestro Zeman. Dall’altro, come accade spesso in casa nerazzurra, la vincente trasferta ha partorito polemiche interne ed esterne, entrambe ben collegate tra loro. Durante la gara, ci ha pensato Sneijder a scaldare tutto l’ambiente, fuori, negli schermi televisivi, il vecchio e saggio Mondonico. Insieme a qualche altro opinionista illustre.

‘PROBLEMA SNEIJDER’ – Andiamo per ordine: l’olandese ha caricato, anzi sovraccaricato una semplice e, rivelatasi poi efficace sostituzione. Imbufalendosi, troppo, nel momento in cui Strama lo ha richiamato per far posto ad Antonio Cassano. Che ha poi realizzato il secondo gol. Sneijder ha acceso, inutilmente, la polemica, dimostrando ancora una volta di avere, fin troppo, la testa calda e i piedi molli. Infatti, fino al momento del cambio ha combinato poco o nulla sul rettangolo di gioco, restando spesso e volentieri fuori dal gioco, nascondendosi dietro ai suoi compagni. Insomma, non ne ha beccata una. L’imbufalimento è apparso, a fior di logica, fuori luogo e penalizzante per tutto il gruppo. Sneijder ha poi oggi cercato di ricomporre la vicenda, magari spinto proprio dalla società, intenta a spegnere sul nascere il fuoco aizzatosi ieri sera. Stramaccioni dovrà ora “gestire” la situazione, per dirla alla Moratti. Gestire e, forse, ottemperare. Fare buon viso a cattivo gioco. L’olandese è un tipo fumantino, vuol sentirsi una stella. Attualmente lo è solo sulla carta, perché il campo fino a questo momento ha detto ben altro.

NERVI A FIOR DI PELLE – La tensione di Strama, iniziata proprio con la sfuriata di Sneijder, ha poi avuto seguito nel corso delle classiche, e spesso banali interviste del dopo-gara. Il tecnico dell’Inter si è presentato davanti alle telecamere scuro in volto, già pronto a scattare alla prima domanda-accusa. Detto fatto. Ci ha pensato, per l’appunto, Emiliano Mondonico che, dagli studi della ‘Rai’ ha ‘accusato’ la squadra nerazzurra di aver giocato e vinto da  ‘provinciale‘. Da quel momento in poi, ha aperto il fuoco il giovane mister che, ad altre emittenti ha detto a chiare lettere che “chi parla dell’Inter dovrebbe prima sciacquarsi la bocca”. Agitato, insomma. Mai visto così prima d’ora. Le polemiche dopo la sconfitta contro la Roma hanno verosimilmente surriscaldato l’animo e lo spirito di Strama, e di conseguenza di tutto la Pinetina. Ma l’Inter la conosciamo fin troppo bene. Anche quando vince succede sempre qualcosa che rovina la festa. Ieri Sneijder e Mondonico, domani chissà. L’importante, comunque, è uscire dal campo con i tre punti in tasca. Il resto è contorno.

 

Raffaele Amato