Una ‘condizione’ per Mazzarri-Inter anche nel 2015-2016

0
118
Walter Mazzarri
Walter Mazzarri

CALCIOMERCATO INTER / MILANO – Thohir non ha intenzione di esonerare Mazzarri, anche nel caso di ulteriore scivolone alla ripresa del campionato, quando la squadra nerazzurra dovrà vedersela col Napoli di Benitez al ‘Meazza’. Il motivo è semplice: il patron non vuole spendere altri milioni per un nuovo allenatore, magari anche un traghettatore, considerato anche l’alto stipendio del tecnico di San Vincenzo, circa 3,5 milioni fino al 30 giugno 2016. Per questo si augura che la squadra si riprenda dal pessimo momento, aspettando la fine della stagione per decidere le sorti di Mazzarri. Che, visto anche il rapporto ormai incrinato coi tifosi, è destinato a lasciare. A meno che a maggio l’Inter non si ritrovi nelle prime tre posizioni. Solo con la Champions (o preliminari) in tasca, infatti, l’ex Napoli conquisterebbe la conferma sulla panchina nerazzurra per la stagione 2015-2016. D’altronde la società è convinta di avergli affidato una squadra competitiva, scrive il ‘Corriere dello Sport’, assecondando tutte le sue richieste. Nel caso contrario, si valuterà con quale allenatore cominciare un nuovo ciclo. Thohir non pare propenso a grandi investimenti, per questo il momentaneo favorito alla successione di Mazzarri è Sinisa Mihajlovic, ex difensore e viceallenatore dell’Inter ora alla guida della Sampdoria – terza in classifica – e già contattato per un pour parler nella primavera scorsa. Più defilate, invece, le candidature di Simeone (il sogno della piazza, fra i top al mondo quindi costosissimo) e Frank de Boer, con quest’ultimo che in caso di addio all’Ajax sarebbe più disposto ad accettare un’avventura in Premier o nella Liga spagnola.

R.A.