Crisi Inter, Thohir furioso coi giocatori

0
195
Erick Thohir al 'Meazza'
Erick Thohir al ‘Meazza’

CRISI INTER THOHIR GIOCATORI / MILANO – Erick Thohir è su tutte le furie. Per il presidente dell’Inter la crisi di risultati, costata l’eliminazione in Europa League e il distacco ormai quasi incolmabile dal sesto posto in campionato, ha un solo colpevole: i giocatori, che non darebbero il massimo né in allenamento né, soprattutto, sul campo, magari perché non allettati all’idea di cominciare la nuova stagione già a giugno. E proprio a loro, tramite Fassone e Ausilio, il numero uno nerazzurro ha fatto recapitare un messaggio dal forte tono minaccioso: “Meglio che non prenotiate le vacanze, per il momento…”. Come scrive il ‘Corriere dello Sport’, quello dell’indonesiano è un vero e proprio ultimatum alla squadra: senza sesto posto, quindi senza Europa League, raduno anticipato. Tradotto: meno giorni di ferie. Possibile? Sì. Stando a quanto previsto dal contratto collettivo, ai giocatori spettano di diritto almeno quattro settimane di riposo all’anno. E visto che una viene ‘utilizzata’ durante la sosta natalizia, ecco che il periodo estivo potrebbe essere ridotto anche a soli ventuno giorni. Ora Thohir si attende una risposta concreta dai suoi giocatori già a partire dalla sfida col Parma – di scena al ‘Meazza’ il giorno prima di Pasqua – che, seppur fallito, sta giocando a testa alta onorando oltre le previsioni il (suo) campionato.

R.A.