Inter-Milan, Serena: “Nerazzurri favoriti ma può succedere di tutto”

0
15
Aldo Serena
Aldo Serena

INTER-MILAN SERENA INTERVISTA/MILANO-L’ex bomber Aldo Serena, che di derby se ne intende avendoli giocati sia a Milano che a Torino, con le maglie di tutte e quattro le squadre, si è voluto soffermare, intervistato da Calcioweb.eu, inizialmente sul mercato delle due squadre milanesi. Questo il suo pensiero: “È stato un mercato diverso dagli ultimi anni, le società non hanno lesinato energie. Direi che quello dell’Inter è stato imponente fino alla fine, perché la squadra è stata completamente modificata in tutti i reparti. Non è facile riuscire a vincere con sei-sette titolari nuovi, però Mancini ha una squadra con il quale può fare vari tipi di moduli. Il Milan, invece, ha operato in maniera diversa, non così a fondo. Ha lavorato sotto il profilo difensivo, ha acquistato difensori giovani di prospettiva che possono crescere e ha trovato attaccanti adatti al calcio italiano come Bacca e Luiz Adriano, però credo che manca un po’ di forza fisica a centrocampo. Hanno acquistato Kucka a fine mercato che può sopperire un po’ a questa mancanza, ma credo che l’ex Genoa faccia parte delle seconde o terze scelte”. Inevitabile la domanda sul derby e sul protagonista della sfida e l’ex attaccante dice: “È facile dire gli attaccanti, però io credo che non siano ancora al top entrambe le squadre, quindi sarà un derby con alcuni errori probabilmente, ci saranno atteggiamenti sbagliati nella fase difensiva e quindi penso che potranno essere determinanti i portieri perché avranno da fare. Di solito i pronostici vengono disattesi e soprattutto nei derby. I risultati dicono che l’Inter è in testa alla classifica con due vittorie anche se non ha fatto un gioco spumeggiante. Alla squadra di Mancini mancherà Miranda e Icardi è un po’ in dubbio, quindi due giocatori fondamentali, però credo che per quanto fatto vedere nelle prime due giornate rispetto al Milan i nerazzurri rimangano i favoriti. Il Milan ha problemi di equilibrio, di bilanciamento nella squadra, nella fase difensiva e nell’intensità della squadra che non è quella che vuole Mihajlovic. Quindi credo che l’Inter sia favorita, ma nei derby può succedere di tutto”.

 

Luigi De-Stefani