Roma-Inter 1-1, Mancini: “Champions ancora possibile. Stasera avremmo vinto se…”

0
87
Roberto Mancini ©Getty Images
Mancini ©Getty Images

SERIE A ROMA-INTER 1-1 MANCINI / ROMA – Mancini è amareggiato per il pareggio contro la Roma che tiene l’Inter distante cinque punti dal terzo posto: “Fino al gol di Nainggolan avevamo tenuto la gara in mano, c’è rammarico per non aver segnato il secondo gol. Ma restiamo in corsa per la zona Champions, il punto ottenuto stasera non è casuale. Ci sono ancora otto partite, può succedere di tutto. Magari alla fine il vantaggio nello scontro diretto potrebbe contare – aggunge il tecnico nerazzurro ai microfoni di ‘Sky Sport’ -. Stasera tutti hanno giocato bene una partita difficile contro una Roma che veniva da otto successi consecutivi. Dzeko ci ha dato fastidio, ma probabilmente avremmo vinto la partita se avessi avuto a disposizione gli attaccanti assenti, Jovetic, Icardi e Palacio. Brozovic e Perisic i migliori in campo? Marcelo ha grandi qualità e penso possa diventare un campione. Perisic è già un grande giocatore, da qui a fine potrà fare una decina di gol. Anche lui può crescere visto che da poco ha cominciato a conoscere il calcio italiano. Perché Felipe Melo non è entrato prima? Stava entrando quando stavamo in vantaggio, poi Biabiany non ce la faceva più e allora abbiamo deciso di inserire Manaj che poteva tenerci palla in attacco. Terzo posto rispecchia valori di questa Inter? Sì, le tre squadre che ci sono davanti sono più forti e lo erano anche a inizio stagione, quando tutti ci consideravano, a torto, da scudetto”, conclude Mancini.

il tweet di Mancini
il tweet di Mancini