Inter, Vecchioni: “Il voto più alto lo merita Handanovic”

0
138
Handanovic ©Getty Images
Handanovic ©Getty Images

INTER VECCHIONI DELUCIDAZIONI/MILANO-Il professore, cantautore e interista D.O.C., Roberto Vecchioni, ha voluto, come a scuola, redigere le pagelle dei giocatori nerazzurri. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ecco le sue delucidazioni in merito. Innanzitutto, questo è il suo pensiero sui promossi: “Il voto più alto lo merita Handanovic, spesso decisivo. Mi sono piaciuti Miranda e Icardi, che i gol li segna sempre, poi Brozovic e Perisic“. Per quanto riguarda i non positivi, ecco il suo giudizio: “Beh, c’è scelta. Quasi tutti i terzini. A Nagatomo voglio bene, ma fa sempre la stessa cosa”. Gli domandano qualche altro nome e lui spiega: “Kondogbia. C’era un’attesa esagerata e lo abbiamo pagato troppo. Sarebbe stato più congruo spendere 10 milioni. E Felipe Melo è da 6 meno meno: ci hanno creduto tanto, ma non è stato all’altezza. Su Eder non mi sbilancio: ha giocato poco”. Gli chiedono un parere, anche sull’allenatore Roberto Mancini e lui dichiara: “Qualche colpa ce l’ha. Chiaro che i tifosi avversari sottolineano tutti gli acquisti che ha ottenuto, ma io sono nerazzurro e sto con lui. C’è stata una buona dose di sfortuna, come con la Fiorentina o il Carpi, con quel gol-beffa di Lasagna. Dovremmo avere 6-7 punti in più”. Ultima domanda,  sulle prospettive in vista del prossimo campionato e lui dice: “Per quest’anno il quarto posto ci sta. Non comprerei chissà chi, vorrei qualche terzino più veloce. Spero di superare Roma o Napoli. La Juve è irraggiungibile, si è meritata lo scudetto e ha una rosa solida. Fa male dirlo, ma è la verità”.

 

Luigi De-Stefani