Inter al Suning, è UFFICIALE! Zhang: “Faremo grande squadra”

0
272
Inter al Suning, Zhang con la maglia nerazzurra
Inter al Suning, Zhang con la maglia nerazzurra

INTER SUNING CONFERENZA STAMPA / NANCHINO (Cina) – Inter al Suning Commerce Group. Alle 9 di stamane (ore 15 in Cina), in una conferenza-evento sono stati esplicati i dettagli dello storico affare. Al ‘Sofitel Zhongshan Golf Resort’ di Nanchino hanno parlato il proprietario di Suning Holdings Group Zhang Jindong, il presidente e il vicepresidente nerazzurri Erick Thohir e Javier Zanetti, nonché Gong Lei, vicepresidente di Suning Sports Group.

Il comunicato: “F.C. Internazionale e Suning Holdings Group annunciano con soddisfazione la firma di una storica partnership strategica. Suning Holdings Group acquisirà la maggioranza dell’Inter (per circa 500 milioni debiti compresi, ndr), Club riconosciuto in tutto il mondo tra i più prestigiosi per storia e tradizione.

International Sports Capital sarà azionista di minoranza unico, con Erick Thohir che continuerà alla guida del Club come Presidente.

Internazionale Holding cesserà di essere azionista, con Massimo Moratti che uscirà dal Club dopo averne scritto per anni la storia gloriosa conseguendo prestigiosi successi, tra cui il Triplete nel 2010, che resterà per sempre indimenticabile”.

Jindong ZHANG: “Grazie a tutti per la presenza in questa sala stampa. Per me è un piacere essere qui. Sicuro che siate emozionati quanto me per aver assistito in quel breve video alla storia dell’Inter. Adesso facciamo parte di uno dei top club europei. Ho incontrato il presidente Thohir, una persona entusiasta, da lì è nato un profondo interesse per il club nerazzurro: sono stato in Italia, ho conosciuto anche Massimo Moratti, che mi ha incitato ad aiutare questa società a crescere ulteriormente a livello internazionale. Mi ha incitato dicendomi: ‘Dai il tuo meglio per l’Inter”. Si tratta di una missione, di una responsabilità molto grande, ringraziamo Thohir per aver scelto il gruppo Suning come partner di questo club. Acquisire l’Inter fa parte della nostra strategia che mira a diventare nei prossimi cinque anni leader nell’industria dello sport. La crescita del calcio in Cina è stata incredibile, per questo il gruppo Suning si è avvicinato a questo sport prendendo prima lo Jiangsu e poi l’Inter. La Chinese Super League sta crescendo molto ma ancora non è paragonabile a Premier League, Serie A e Liga. L’Inter sarà una parte importante nella crescita del Suning, che all’inizio di quest’anno ha cominciato ad espandere il proprio brand anche fuori dai confini asiatici. In ogni angolo del mondo si respira amore per il calcio, all’Inter porteremo una maggiore internazionalità. 108 anni fa i fondatori dell’Inter hanno puntato fin da subito alla crescita dell’internazionalità, 38 anni fa l’Inter è stata la prima squadra europea a visitare la Cina. E’ la squadra italiana che qui ha più tifosi. Anche uno dei giornalisti principali della Cina è un grande tifoso nerazzurro. La crescita internazionale passa anche attraverso il più grande mercato per il calcio. Crediamo che questo club diventerà ancora più internazionale. Faremo un’Inter più forte, una delle migliori del calcio europeo. Renderemo l’Inter magnifica, nell’Era Moratti tantissimi giocatori storici hanno indossato la maglia nerazzurra, noi seguiremo quella strada, l’intenzione è ricostruire la gloriosa storia del passato. Vogliamo continuare il lavoro fatto da Moratti e proseguito da Thohir per far tornare questa società in vetta. Sono rimasto ‘toccato’ dall’atmosfera del ‘Meazza’, dai loro tifosi. Ora sono anche io uno di loro”.

Erick THOHIR: “Sono onorato di essere qui, all’inizio di una partnership di successo tra il Suning e l’Inter. La strategia di Suning è seria e fa parte di una strategia globale molto più ampia. Lo sport e il calcio si stanno espandendo in Cina, noi siamo molto orgogliosi che abbiate deciso di investire in questo club, in un club che ha storia, tradizione e che è conosciuto in tutto il mondo. Siamo noti come ‘Fratelli del Mondo’, siamo davvero Internazionali pur rispettando la cultura italiana. Accogliamo giocatori da ogni parte del globo, Javier Zanetti è testimone di questo. Lo scorso anno qui in Cina abbiamo giocato delle partite contro le migliori squadre del mondo, posso annunciare che l’Inter sarà in Cina nei prossimi cinque anni. C’è una storia importante tra l’Inter e questo Paese, nel 1978 fummo il primo club italiano a visitarlo, la storia di questo club con la Cina parte da lontano non da oggi. Mando un grande saluto a Moratti, che purtroppo non è potuto stare qui. Colgo l’occasione per ringraziare lui e la sua famiglia, non solo per l’importante ruolo che hanno avuto all’Inter ma anche per l’apertura che hanno avuto quando sono diventato presidente. Finanche per aver supportato Suning in questa scelta. L’Inter ha bisogno di giocatori dal livello mondiale, questo sarà necessario per far crescere il club. Ed è per questo che accogliamo con grande piacere l’ingresso di Suning, che ha progetti molto importanti per il calcio, per l’Inter. Ringrazio il presidente Zhang per la grande fiducia in me, insieme possiamo portare questo grande club verso il futuro, verso grandi traguardi. Suning e Inter potranno aiutare lo sviluppo del calcio in Cina, guadagnando dallo scambio tecnico e sportivo giovanile. Grazie mille a Javier Zanetti, che nella sua carriera ha indossato solo i nostri colori. Ringrazio tutti gli sponsor, chiedo loro di supportare questa partnership. Grazie ai tifosi cinesi per la fiducia, e a quelli italiani per averci supportato. Siamo la squadra col maggior seguito allo stadio. Forza Inter, forza Suning, forza a questa partnership”.

Javier ZANETTI: “Per me è un onore rappresentare l’Inter in questo momento. Siamo una società con storia, grandi valori e tifosi speciali. Il gruppo Suning è forte, competente e ha grandi ambizioni. Dovremo fare un grande lavoro per rendere felici i nostri tifosi. L’obiettivo della prossima stagione è andare fino in fondo a tutte le competizioni, tornando a rigiocare la Champions League. Il calcio cinese sta crescendo molto, adesso siamo più vicini alla Cina che in futuro potrebbe riservarci delle possibilità”.

Gong LEI: “Mi ricordo di quando Zanetti giocava, della visita dell’Inter in Cina. Mi nascosi per assistere da vicino agli allenamenti della squadra nerazzurra. Mi colpì molto la maglia dell’Inter, quei colori… L’Inter ha questo legame con la Cina da molto tempo, sono quasi incredulo che il Suning Group adesso faccia parte di un club così, di un club tra i più importanti del mondo”.