Inter, che batosta a Oslo! Il Tottenham vince 6-1

0
131
Inter, sconfitta per 6-1 contro il Tottenham ©Getty Images
Inter, sconfitta per 6-1 contro il Tottenham ©Getty Images

TOTTENHAM-INTER 6-1 / OSLO (Norvegia) – Inter, risultato imbarazzante col Tottenham. All’Ullevaal Stadion di Oslo finisce addirittura 6-1 il match tra gli ‘Spurs’ e i nerazzurri, un punteggio pesantissimo a dispetto dell’ovvio ritardo di condizione, dalla questione dei nazionali rientrati da pochi giorni e dalla lunga serie di viaggi affrontata in questi ultimi giorni. Un punteggio che non va bene, non può andare bene, in un’amichevole di questo calibro.

Tottenham-Inter, primo tempo alla pari. Ma troppe disattenzioni!

Eppure, l’atteggiamento della squadra di Mancini era stato piuttosto positivo sin dalle prime fasi. Okay, è stato concesso immediatamente un gol agli avversari (in vantaggio già al 5′ con un rigore di Kane), ma poi i nerazzurri avevano tenuto bene il campo, dimostrando di poter fare persino meglio degli ‘Spurs’ e trovando infatti il pareggio al 23′ con una grande accelerazione di Perisic. Al termine di una prima frazione molto equilibrata, poi, ecco il 2-1 del Tottenham, con un gran sinistro di Lamela (proprio lui) frutto di un’altra disattenzione della difesa nerazzurra.

Secondo tempo: Inter irriconoscibile, vita facile per gli ‘Spurs’

Chi si aspettava un secondo tempo sulla falsariga del primo, tuttavia, è stato smentito dalla prestazione scialba dei giocatori di Mancini. Sebbene non ci fossero state sostituzioni a giustificare un improvviso squilibrio di valori, i nerazzurri sono tornati in campo in maniera molle e distratta, quasi spaesata, che nel giro di un quarto d’ora hanno incassato tre gol ritrovandosi sul 5-1 (in gol Janssen al 52′ e al 65′, in mezzo la rete in diagonale del solito Kane al 57′) e si sono per giunta dimostrati incapaci di reagire, anche per via delle sostituzioni (stavolta sì). Nel finale, al 77′, il nuovo entrato Harrison ha siglato anche il 6-1 chiudendo definitivamente la contesa. Un’Inter decisamente da rivedere, magari a condizione fisica migliorata, ma che già ha la sua consolazione nella prestazione sontuosa di Banega (in campo per un’ora) e nell’equilibrio mantenuto per 40′ con la formazione vice-campione d’Inghilterra (il crollo evidente nella ripresa può essere spiegato con la differenza di condizione tra le due squadre).

Tottenham-Inter 6-1: IL TABELLINO

MARCATORI: Kane (T) rig. 5′ e 57′, Perisic (I) 23′, Lamela (T) 40′, Alli (T) 52′, Janssen (T) 65′, Harrison (T) 77′.

TOTTENHAM: Vorm (dal 46′ Lloris); Walker (dal 46′ Trippier), Alderweireld, Carter-Vickers, Rose (dal 46′ Davies); Dier (dall’85’ Amos), Mason (dal 46′ Winks); Lamela (dall’81’ Edwards), Eriksen (dal 46′ Janssen), Alli (dal 75′ Harrison); Kane (dal 62′ Janssen). All. Pochettino. A disposizione: McGee, Walkes, Wimmer, Carroll.
INTER: Handanovic; D’ambrosio (dal 75′ Yao), Miranda (dal 75′ Ranocchia), Murillo, Ansaldi (dal 60′ Erkin); Brozovic (dal 60′ Felipe Melo), Kondogbia; Biabiany, Banega (dal 60′ Jovetic), Perisic (dal 60′ Nagatomo); Icardi (dal 75′ Bessa). All. Mancini. A disposizione: Carrizo, Berni, Palacio.

AMMONITI: Mason (T), Alli (T), Felipe Melo (I), Lamela (T).

Alessandro Caltabiano