Chievo-Inter 2-0, le pagelle: il solito Ranocchia, e l’attacco non gira

0
147
Chievo-Inter 2-0 (Getty Images)
Chievo-Inter 2-0 (Getty Images)

CHIEVO-INTER PAGELLE / VERONA – Sconfitta clamorosa per De Boer al debutto in Serie A. Al ‘Bentegodi’ l’Inter perde 2-0 contro il Chievo: primo tempo a tinte opache per i nerazzurri, che creano pochissime occasioni e passano in svantaggio in avvio di ripresa, con la rete di Birsa. La reazione della squadra di De Boer è pressoché inesistente e viene anche vanificata da Ranocchia che sciupa un gol a porta vuota.

INTER 

Handanovic 5,5 Non ha colpe sul primo gol di Birsa, sul secondo resta immobile.
D’Ambrosio 4 Primo tempo senza un dribbling o un inserimento in avanti. Abbocca alla finta di Birsa in occasione del gol e anche nella ripresa è autore di una prestazione scialba e inadeguata. Non bene da difensore centrale.
Miranda 6 L’unico campione della linea difensiva interista, con classe ed esperienza riesce a sbrogliare parecchie situazioni scabrose. Non ha colpe sui due gol segnati dal Chievo, e anzi nel primo tempo sbilancia Meggiorini impedendogli di segnare prima.
Ranocchia 3 A 4′ dal suo ritorno in nerazzurro, rischia di regalare un rigore al Chievo in maniera scriteriata. Non sfrutta neanche un’occasione nitida a porta quasi vuota e si fa superare con una facilità disarmante sull’inserimento di Meggiorini che per poco non segna l’1-0. Nella ripresa riesce a lisciare la palla del possibile 1-1 da un metro. Incredibile che al momento sia la prima riserva alla coppia Miranda-Murillo. Altro che comprare Joao Mario…
Nagatomo 5 Meglio di D’Ambrosio, ma neanche lui si dimostra all’altezza. Si impegna, si sbatte, ma da quella parte proprio non c’è verso di creare pericoli al Chievo. L’1-0 arriva dalla sua parte, con l’assist di Cacciatore a Birsa.
Medel 6 Il solito lottatore, merita almeno la sufficienza per la grinta mostrata. A centrocampo è ovunque, ma non ha mai grande fortuna e certamente non viene aiutato dai suoi compagni.
Kondogbia 6 Comincia bene, sfruttando il fisico per tenere a bada gli avversari a centrocampo, ma è poco concreto e tiene troppo la palla. Nella ripresa va in difficoltà ma mostra anche personalità.
Candreva 5,5 Debutto poco entusiasmante per l’ex Lazio. D’Ambrosio lo lascia sempre solo, la scarsa verve degli attaccanti nerazzurri fa il resto. 
> dal 61′ Perisic 5,5 Entra e mostra qualche accelerazione, ci mette la voglia ma non basta.
Banega 6 Prestazione appena adeguata, mostra alcuni lampi di classe ma ha ancora bisogno di trovare la giusta collocazione in questa squadra. De Boer non lo aiuta schierandolo come interno. Sufficienza risicata. 
> dal 71′ Brozovic 6 Entra ed è subito nel vivo del gioco. Con il suo aiuto la squadra cresce, ma in modo convulso e nervoso. Nervosismo visibile anche nell’atteggiamento del croato, ammonito per una reazione scomposta a una decisione (comunque errata) dell’arbitro.
Eder 5 Suo il primo squillo nerazzurro, con un tiro rasoterra dalla distanza, ma per il resto non brilla e si vede pochissimo. È soltanto l’ombra del giocatore ammirato con la Sampdoria.
> dal 75′ Palacio sv
Icardi 5 Nel primo tempo i compagni non riescono mai a servirlo, e il trend non cambia nella ripresa. I palloni toccati dal capitano nerazzurro si contano sulle dita di una mano.

De Boer 5 Squadra piuttosto imballata già nel primo tempo: ci si muove poco una volta oltrepassata la metà campo, Icardi non viene mai servito e i nuovi acquisti – Banega e Candreva – non riescono a tenere a galla la squadra, che nella ripresa affonda sotto i colpi di Birsa. La reazione è inesistente a livello tattico, e i nerazzurri vengono fuori soltanto quando è ormai troppo tardi, in modo isterico e sconclusionato. Ci sarà parecchio da lavorare. E servono almeno un difensore centrale, forse due, e uno o due esterni.

CHIEVO 

Sorrentino 6 Ordinaria amministrazione.
Cacciatore 6,5 Suo l’assist per l’1-0 di Birsa.
Dainelli 6,5 Prestazione d’esperienza.
Cesar 6,5 Limita l’attacco nerazzurro senza tanti problemi.
Gobbi 6 Gestisce la sua zona senza problemi.
Castro 6,5 Lavora bene a centrocampo.
Radovanovic 6 Poche sbavature per il serbo.
Hetemaj 6,5 Prestazione di sostanza.
Birsa 8 Mattatore della gara con due ottime reti.
Inglese 6 Ci prova, ma l’eroe di giornata è un altro. 
Meggiorini 6,5 Buona gara, un’occasione a metà gara.

Maran 7 Il Chievo fa esattamente la partita che deve fare: squadra compatta e pronta a colpire in ripartenza, e a differenza dell’Inter (da assemblare, ancora una volta) il rodaggio c’è e si vede. Il secondo gol di Birsa è un capolavoro di coordinazione e perseveranza, ciò che più è mancato ai nerazzurri in quest’amaro debutto di campionato.

Arbitro Irrati e assistenti 5 Sembra netta la punizione dal limite negata al Chievo al 5′ per l’intervento scomposto di Ranocchia su Meggiorini. Per il resto, qualche decisione poco sensata (sull’ammonizione di D’Ambrosio non si capisce cosa abbia visto) ma nessun errore grave.

Alessandro Caltabiano