Luis Suarez: “Basta anche un pari. Ronaldo e lo Scudetto 2006? Da interista dico…”

0
49
Luis Suarez ©Getty Images

INTER NEWS / MILANO – Luis Suarez analizza Juventus-Inter. La leggenda nerazzurra, protagonista della Grande Inter negli anni Sessanta, è stato intervistato da ‘Juvenews.eu’ alla vigilia del match contro i bianconeri. Queste le sue parole: “Domani sarà una bella partita, entrambe le squadre sono in un buon momento e poi c’è questa grande rivalità che da anni stimola l’interesse e la curiosità. La Juventus vorrà ribadire la sua forza in casa, mentre i nerazzurri vorranno fare una grande partita per vincere: gli ingredienti perché venga fuori un bel match ci sono tutti. Un pronostico? Io punterei al pareggio, per l’Inter sarebbe importante un risultato positivo perchè darebbe ulteriore morale. L’obiettivo dei nerazzurri è quello di non perdere contatto con le squadre che stanno davanti, anche un punto andrebbe bene. Icardi contro Higuain? Sono due calciatori pericolosissimi se li metti in condizione di fare bene. Credo che una grossa fetta della partita si giocherà in attacco: se fai tutto bene ma non fai gol resti comunque una squadra incompiuta. Il passato e il rigore su Ronaldo? Penso che sia giusto parlarne, queste cose rimangono nella storia, ma non bisogna neanche esagerare. Ormai quello che è stato è stato, bisogna guardare al presente e al futuro, queste cose servono solo a fomentare la rabbia di certi tifosi. Lo Scudetto del 2006? L’ho già detto a suo tempo, io non lo avrei preso. Lo hanno tolto alla Juventus, ma io non l’ho mai vinto e non lo prendo. Questa è una mia opinione personale, la giustizia ha deciso quello che ha deciso ma io da interista non l’avrei preso”.

A.C.