Inter, Mancini attacca: ”Buttato via un anno e mezzo di lavoro”

0
208
Inter, Mancini
Mancini ©Getty Images

INTER, MANCINI / MILANO – Mancini torna a parlare dell’Inter in tono polemico. Intervenuto nella mattinata di oggi presso l’Auditorium Farina a Roma, si è tenuta la presentazione alla stampa dell’iniziativa ‘Calciatori per Unicef’ da parte del Comitato Italiano per Unicef Onlus e Panini.

Inter, Mancini: ”Andava rinforzata la squadra…”

A margine dell’evento, l’ex allenatore dell’Inter ha rilasciato queste dichiarazioni non senza puntualizzare dei punti polemici: ”Pentito di non essere rimasto? No, c’erano motivazioni più che valide per il mio addio: mi è dispiaciuto buttare via il lavoro di un anno e mezzo che è stato faticosissimo e che stava dando dei miglioramenti importanti. Colpa di Thohir? No no, quando c’è un cambio di presidente può capitare, c’è stato un momento in cui si capiva poco ed era quello in cui bisognava rinforzare la squadra e nessuno faceva niente. Ci sono state delle situazioni difficili, a volte si perde tempo importante e loro non capivano che nel calcio serve fare le cose velocemente. E’ altrettanto vero che Suning mi aveva proposto il rinnovo del contratto di tre anni anche se non ci siamo conosciuti bene e non abbiamo mai condiviso quello che poteva essere il futuro” ha concluso.

S.M. – www.interlive.it