Home Calciomercato Inter: ultimi scoop di mercato Inter, Rudiger: “Mercato? Vedo gli sviluppi in maniera positiva”

Inter, Rudiger: “Mercato? Vedo gli sviluppi in maniera positiva”

Rudiger
Rüdiger in azione ©Getty Images

CALCIOMERCATO INTER RUDIGER ROMA / Se potesse, Luciano Spalletti porterebbe molti dei suoi ex giocatori all’Inter. Ma l’unico romanista che ad oggi ha davvero qualche possibilità di sbarcare alla Pinetina nella prossima sessione di calciomercato è Antonio Rudiger. Manca però l’accordo sul prezzo del cartellino. I nerazzurri non vorrebbero spendere più di 30 milioni mentre i capitolini ne chiedono 40. Intanto il roccioso ed eclettico difensore tedesco classe 1993 è impegnato attualmente nella Confederations Cup: “E’ una gioia enorme essere qui. Oggi guarderemo la partita, domani vedremo il campo per la prima volta e potremo sbirciare da vicino gli avversari – ha dichiarato ai media teutonici – Questo torneo sarà un’occasione per provare la mia bravura. Giocare a 3 o a 4 non è un problema“. Pur sapendo di essere al centro di numerose voci, l’ex Stoccarda ha dribblato le domande sul futuro: “Mercato? Vedo gli sviluppi in maniera positiva. I club di Milano soprattutto potrebbero diventare più forti. Il gioco in Italia è molto improntato sulla tattica”.

Calciomercato, Rudiger stanco dell’Italia? “Nessun cambiamento sul razzismo”

Oltre all’Inter, Rudiger ha diversi estimatori all’estero, specie nella Premier League inglese. E non è detto che il tedesco preferisca una soluzione del genere, considerati gli episodi di razzismo che l’hanno visto protagonista: “Mi hanno fatto dei ‘buu’ in diverse partite, con tanto di ‘uh, uh, uh’, ma non è successo nulla. Per me è incomprensibile, qualcosa va fatto. L’arbitro dovrebbe riferirlo allo speaker dello stadio per fare un avvertimento. Se non cambiasse nulla, si dovrebbe interrompere la partita. Siamo nel 2017, ci sono tanti manifesti con lo slogan ‘No al razzismo’, ma in Italia non ci sono stati molti cambiamenti. Con tutto il rispetto, è facile parlare per le persone che non hanno il nostro colore della pelle, facile dire che dovremmo rimanere calmi. Non sapranno mai cosa si prova”.

M.R.