Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Inter, Vialli: “E’ la serie A più equilibrata degli ultimi 10 anni”

Inter, Vialli: “E’ la serie A più equilibrata degli ultimi 10 anni”

Gianluca Vialli

INTER VIALLI DICHIARAZIONI/MILANO-Sono stati avversari per anni sul campo di calcio e compagni in Nazionale, ora entrambi lavorano come opinionisti di Sky Sport. Dopo Giuseppe Bergomi, è la volta di GIanluca Vialli di dare un parere sul campionato che sta per iniziare. Queste le sue prime delucidazioni, al quotidiano Tuttosport: “Di sicuro è la Serie A più equilibrata degli ultimi dieci anni: tante squadre si sono rinforzate mentre la Juve, anche solo per la legge dei grandi numeri, non è più così favorita. Dietro si è indebolita e infatti non capisco perché insista a volere Keita invece di investire quei soldi per un difensore forte, il Milan, infatti, è cresciuto al punto che mi sento di dire che abbia la difesa più forte. L’Inter non giocherà le coppe e la possibilità di preparare le partite tre giorni prima è un vantaggio enorme per uno stratega come Spalletti. Il Napoli era già fortissimo e in più sono convinto che la Champions porterà qualcosa dal mercato. Insomma, vedo davvero un grande equilibrio e possibilità per tutti: chiunque si ponesse dei limiti farebbe un errore”. Gli chiedono, quali potrebbero essere i giovani più interessanti del nostro campionato e lui dice: “Intanto Bernardeschi: mi ha stupito molto che il suo trasferimento alla Juve sia passato quasi sotto silenzio sia per le implicazioni ambientali che si porta dietro, sia per le potenzialità che ha. Poi confido nella riconferma di Belotti, in Conti, Chiesa, Spinazzola. Ma anche il giovane Orsolini“. Gli domandano, quali siano i motivi per cui vede una serie A in crescita e lui spiega: “Mi fa piacere che vi siano sempre più società che pensano o progettano investimenti sugli stadi. Andare alla partita deve diventare sempre più una festa. Mi creda: l’atmosfera che c’è attorno condiziona anche te in campo. Se la gente è felice, anche tu giochi con felicità“.

 

Luigi De-Stefani