Home Calciomercato Inter: ultimi scoop di mercato Inter, da Pinamonti a Candreva: plusvalenze per il Fair Play Finanziario

Inter, da Pinamonti a Candreva: plusvalenze per il Fair Play Finanziario

Inter, Antonio Candreva (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER PINAMONTI PLUSVALENZE / Proprio come un anno fa, da qui al 30 giugno prossimo l’Inter dovrà incassare tra i 30 e i 40 milioni di euro per rispettare il Fair Play Finanziario e chiudere il bilancio in pareggio. In che modo? Cedendo e facendo plusvalenze. Per raggiungere l’obiettivo economico, evitando di sacrificare i big, il Ds Ausilio proverà a fare affidamento sui tanti giovani presenti tra Primavera e prima squadra, ma anche su quelli attualmente in prestito altrove. Da Pinamonti, valido anche come contropartita in stile Caprari, a Odgaard, passando per Valietti, Zaniolo, Carraro, Bardi, Puscas e tanti altri: questi i nomi che potrebbero ‘aiutare’ i nerazzurri a rispettare i paletti dell’Uefa.

Calciomercato Inter, ‘tesoretto’ per un colpo a centrocampo

Nella lista dei ‘sacrificabili’ per ragioni di bilancio, stando almeno a ‘Tuttosport’, ci sono anche Nagatomo, Joao Mario, Eder, Candreva e Marcelo Brozovic. Su quest’ultimo, tuttavia, potrebbe esserci il ‘veto’ di Luciano Spalletti che sta puntando su di lui – con risultati eccellenti – nel ruolo di playmaker nella mediana a due. Senza dimenticare Kondogbia, che il Valencia è intenzionato a riscattare versando quindi nelle casse interiste circa 25 milioni, per una plusvalenza di 6. Con il ‘tesoretto’ derivante dalle tante cessioni, poi, la dirigenza di corso Vittorio Emanuele conta pure di finanziare parte del calciomercato in entrata, magari l’acquisto di almeno uno dei due centrocampisti in cima alla lista, ovvero Kevin Strootman e Nicolò Barella.