Home News dal campo Serie A, Chievo-Inter 1-2: Icardi più Perisic per restare in scia Champions

Serie A, Chievo-Inter 1-2: Icardi più Perisic per restare in scia Champions

Chievo-Inter 1-2 ©Getty Images

CHIEVO INTER CRONACA SERIE A / L’Inter sconfigge il Chievo al ‘Bentegodi’ ma resta ancora fuori dalla zona Champions vista la vittoria della Lazio a Genova contro la Samp. Secondo successo consecutivo dei nerazzurri, attesi sabato prossimo dal derby d’Italia con la Juventus. Maran sorprende Spalletti schierandosi a tre dietro, con Radovanovic a guidare il reparto e anche una squadra che parte forte intasando la metà campo e applicando un pressing offensivo che mette in difficoltà un’Inter troppo lenta nel muovere il pallone. Col passare dei minuti i nerazzurri prendono possesso del campo ma senza incidere davanti, dove manca qualità e appoggio a Icardi. I padroni di casa sfiorano il vantaggio al decimo, Pucciarelli calcia dal limite dell’area un tiro teso che spiazza Handanovic andandosi però a stampare sul palo. Due minuti più tardi chance importante per Perisic, che tutto solo spreca con un pallonetto alto. Al quarto d’ora Giaccherini impegna il numero uno nerazzurro con un destro insidioso, cinque dopo Karamoh imbeccato da Rafinha calcia sporco facendo la barba al palo. Allo scadere il Chievo si rende pericoloso in un contropiede partito da un prezioso Giaccherini e concluso dal sinistro di Pucciarelli a cui dice ancora no Handanovic. L’Inter comincia con un piglio deciso la ripresa facendo due gol nel giro di un quarto d’ora. Il primo, quello del vantaggio, con Icardi: tiro di Brozovic, Sorrentino respinge sui piedi di D’Ambrosio che serve subito l’argentino che può piazzarla facile dentro. Valeri annulla per fuorigioco (di D’Ambrosio, che non c’è) ma poi il Var corregge il suo errore convalidando la marcatura del centravanti interista. Il Chievo accusa il colpo e dieci minuti più tardi subisce il bis da Perisic: uno-due Rafinha-Karamoh, col brasiliano che serve alla fine il croato bravo con un tiro secco a infilarla in porta. I clivensi reagiscono, l’Inter si difende bene – sfiorando più di una volta il terzo gol – ma poi cala di concentrazione e a un minuto dal termine si fa punire da Stepinski, subentrato poco prima a Pucciarelli. I nerazzurri chiudono in grosso affanno, però alla fine – grazie a Inglese che si divora un gol da due passi – si portano a casa tre punti preziosi che li consentono di restare in scia del quarto posto.

CHIEVO-INTER 1-2
50′ Icardi, 60′ Perisic, 89′ Stepinski

CHIEVO (3-4-1-2): Sorrentino; Bani, Radovanovic, Tomovic; Cacciatore, N. Rigoni, Hetemaj, Jaroszynski (59′ Castro); Giaccherini (66′ Birsa); Pucciarelli (84′ Stepinski), Inglese. All.: Maran

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Brozovic, Borja Valero (75′ Vecino); Karamoh (66′ Santon), Rafinha, Perisic (88′ Candreva); Icardi. All.: Spalletti

ARBITRO: Valeri di Roma

NOTE – Ammoniti: Cancelo, Pucciarelli

Interlive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: Interlive.it