Home News dal campo Serie A, Lazio-Inter 0-3: Icardi più Brozovic, nerazzurri secondi col Napoli

Serie A, Lazio-Inter 0-3: Icardi più Brozovic, nerazzurri secondi col Napoli

Cronaca, pagelle e tabellino di Lazio-Inter posticipo della decima giornata del campionato di serie A vinto dai nerazzurri per 3-0

Serie A, Lazio-Inter 0-3: doppio Icardi e Brozovic
Lazio-Inter 0-3 (Getty Images)

L’Inter si riscatta dal ko di Barcellona battendo da grande squadra ancora la Lazio all’Olimpico nel match stavolta valevole per la decima di serie A. Sesta vittoria consecutiva in campionato per i nerazzurri, ora secondi a pari punti col Napoli. L’Inter parte forte sfiorando subito il gol: tiro-cross da dentro l’area di Perisic che Icardi, in scivolata, non riesce a spingere in rete. Lazio di rimessa e anche lei a un passo dal gol al quarto d’ora con Immobile, pescato a tu per tu con Handanovic ma il bomber biancoceleste viene rimontato e stoppato all’ultimo da Miranda. I nerazzurri dimostrano comunque maggiore carattere, hanno il dominio fisico e tecnico della gara e prima della mezz’ora trovano il vantaggio: Icardi dà il via all’azione offensiva che conclude lui stesso da centravanti di razza sull’assist forse involontario di Vecino. La Lazio, che nel frattempo perde Badelj per infortunio (Cataldi al suo posto), si rende pericolosa in maniera un po’ confusa ma a cinque dal termine subisce il raddoppio da Brozovic: sinistro forte e preciso del croato dai venti metri praticamente imparabile per Strakosha. Partita chiusa e messa poi in cassaforte a metà ripresa ancora da Icardi: in contropiede Borja Valero, subentrato a Joao Mario, lo serve alla perfezione in area di rigore, lui dribbla Lulic e col mancino mette il pallone in rete. Ora il Genoa per rimanere in altissima quota.

Pagelle e tabellino Lazio-Inter

Ecco promossi e bocciati della sfida dell”Olimpico’ tra i nerazzurri

TOP

Icardi – Ha il fiuto del gol come pochi centravanti al mondo. Con quelli di stasera sono 8 in undici partite. Molto bene anche nei movimenti e nel creare spazi per i suoi compagni

Brozovic – La Lazio gli dà la possibilità di manovrare con assoluta libertà e lui lo fa quasi in maniera perfetta. Dal cilindro, poi, tira fuori un gioiello.

Miranda – Preciso e pulito negli interventi, vale come una rete quello su Immobile nel primo tempo sul risultato di zero a zero.

Vecino – Mediano, trequartista, l’uruguagio è un po’ ovunque e fa tutto nel miglior modo possibile. Assist, involontario o meno, compreso per il sigillo dell’uno a zero di Icardi.

Spalletti – La sua Inter si mette alle spalle la sconfitta al ‘Camp Nou’ stravincendo da vera big all’Olimpico e raggiungendo il Napoli al secondo posto. Squadra sempre più solida e in salute, un merito soprattutto del tecnico toscano, premiato anche dalla scelta a sorpresa – rivelatasi positiva – di Joao Mario un po’ trequartista e un po’ interno di un centrocampo stasera molto dinamico.

FLOP

Asamoah – Al piccolo trotto e da compitino dal primo al novantesimo. Non spinge mai sulla fascia.

Vrsaljko – Come il dirimpettaio ghanese, non dà mai il suo supporto in fase offensiva facendo arrabbiare Spalletti.

 

Lazio-Inter 0-3
27′ e 69′ Icardi, 40′ Brozovic

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu (77′ Bastos); Marusic, Parolo, Badelj (33′ Cataldi), Milinkovic-Savic, Lulic; Caicedo (68′ Correa), Immobile. All.: S.Inzaghi

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, Miranda, Skriniar, Asamoah; Vecino (86′ Gagliardini), Brozovic; Politano (87′ Keita), Joao Mario (56′ Borja Valero), Perisic; Icardi. All.: Spalletti

ARBITRO: Irrati di Pistoia

NOTE – Ammoniti: Brozovic, Asamoah, Immobile, Radu, Vrsaljko, Cataldi