Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Inter e Milan, suona l’allarme: la Juventus può comprare San Siro

Inter e Milan, suona l’allarme: la Juventus può comprare San Siro

Le ultime news Milan e Inter registrano la pazza idea che il comune di Milano venda lo stadio Meazza di San Siro alla Juventus.

Stadio San Siro (foto Interlive.it)

San Siro è stato ribattezzato la ‘Scala del Calcio’ non per caso. Non c’è altro stadio in Italia, e pochissimi nel resto del mondo, in grado di regalare le emozioni che si vivono al ‘Meazza‘, sia per i calciatori che per i tifosi. Ecco perché a tanti dispiacerebbe se Inter e Milan dovessero decidere di demolirlo per farne un altro dove oggi c’è l’area parcheggio o comunque di costruire un nuovo impianto magari a Sesto San Giovanni e traslocare. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala è arrivato persino ad offrire la possibilità ai due club meneghini di acquistare lo stadio, valutandolo 70 milioni di euro in base alla stima dell’Agenzia del Territorio. Per le altre notizie sull’Inter CLICCA QUI. Una cifra importante ma di certo non esorbitante che apre scenari clamorosi per nuovi investitori tra cui, clamorosamente, anche la Juventus.

Juventus a San Siro: i precedenti e le soluzioni

Secondo quanto si legge su ‘Tuttosport’ oggi in edicola, la Juventus acquistando San Siro farebbe un grosso affare. Lo stadio ‘Meazza’ ha una capacità di quasi 80mila spettatori che sfiora il doppio di quella dell’Allianz Stadium‘ che supera di poco i 40mila. I bianconeri, che hanno tifosi in tutta Italia e molti proprio in Lombardia, potrebbero decidere di giocare a Milano soltanto le partite di Champions League e i big match di Serie A, registrando degli incassi da record. Peraltro la Juve a San Siro non sarebbe una novità: già nella stagione 1994-95 la ‘Vecchia Signora’ traslocò al ‘Meazza’ per le gare interne di Coppa Uefa registrando il tutto esaurito sia in semifinale con il Borussia Dortmund che in finale con il Parma. Per ora è solo una suggestione, ma i tifosi di Inter e Milan già tremano.