Calciomercato Inter, nuovo assalto a Skriniar | L’ex Serie A come erede

0
1025

Le ultime di calciomercato Inter si concentrano di nuovo su Skriniar. Lo slovacco si è rilanciato nelle ultime settimane riattirando su di sé l’interesse del Tottenham

Milan Skriniar (Getty Images)

Skriniar è una delle note liete dell’ultimo periodo. Dopo mesi difficili e le tante esclusioni che lo hanno avvicinato all’addio, il difensore slovacco si è riconquistato la fiducia di Conte e una maglia da titolare, fornendo prestazioni non certo all’altezza del passato ma almeno positive e che fanno sperare in suo rilancio definitivo. La conseguenza è che su di lui è tornato vivo l’interesse di José Mourinho e quindi del Tottenham, il club che più si è avvicinato all’acquisto del suo cartellino nella passata sessione di calciomercato.

LEGGI ANCHE >>> Fiducia rinnovata a Conte, ma senza svolta si cambia | Nome clamoroso

Calciomercato Inter, 50 milioni per Skriniar: erede dal Chelsea e assalto a Kante

Stando alle ultime indiscrezioni l’allenatore portoghese, in testa alla Premier assieme al Liverpool, ha rifatto il nome di Skriniar alla società inglese in vista della finestra invernale ormai alle porte. A quanto pare stavolta i londinesi sarebbero pronti a mettere sul tavolo i circa 50 milioni di euro richiesti dall’Inter per l’ok alla partenza del classe ’94. Parliamo di una cifra importante che consentirebbe a Marotta e soci di poter provare a prendere un grande centrocampista difensivo, magari proprio Kante che rimane il ‘sogno’ di Conte anche se il Chelsea non ha alcuna intenzione di privarsene. A proposito dei ‘Blues’, il sostituto di Skriniar potrebbe essere Rudiger, ai margini della squadra guidata da Lampard e già allenato da Conte proprio a Londra.

Per tutte le altre news sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Inter, ESCLUSIVO Galante: “Obiettivo fallito. ‘Caso’ Eriksen e Conte, vi spiego”

Antonio Rudiger (Getty Images)

Il tedesco ex Roma, nel mirino di Juventus e Milan, potrebbe approdare a Milano con la formula del prestito oneroso più diritto di riscatto per complessivi 18-20 milioni di euro.