Altobelli: “Conte nella Juve e in Inghilterra ha fatto e ottenuto risultati e che sa quello che vuole”

0
679

Inter, l’ex attaccante Alessandro Altobelli ha voluto dare il suo parere sul campionato italiano, su Antonio Conte e Rino Gattuso e sulla sfida di domani sera al Meazza tra Inter e Napoli

Spillo Altobelli

INTER ALTOBELLI INTERVISTA/ L’ex attaccante dell’Inter Alessandro Altobelli, è stato intervistato da Radio Crc per avere un parere sul campionato italiano e sulla sfida tra la squadra di Antonio Conte e quella di Gennaro Gattuso, di domani sera allo stadio Meazza. Queste le prime dichiarazioni dell’ex calciatore: “Quello che stiamo vivendo è un bel campionato, con in testa il Milan che è la squadra che ha giocato meglio e che, da marzo, ancora non ha perso una partita“. Gli hanno domandato quali saranno le avversarie dei rossoneri e lui ha spiegato: “La Juve, l’Inter, che ha una rosa davvero forte e che può fare molto di più rispetto a quanto fatto fino ad ora, ed il Napoli, con una panchina fatta di tanti titolari. Se gli azzurri avessero giocato a Torino contro la Juve avrebbero potuto anche vincere, portando tre punti in più a casa”. L’ex giocatore, ha poi voluto dare il suo parere sui due allenatori che si sfideranno domani sera e ha detto: “Conte nella Juve e in Inghilterra ha fatto e ottenuto risultati, grazie anche alla sua esperienza. È un allenatore fatto e che sa quello che vuole. Per quanto riguarda Rino sono contento che sia riuscito a dimostrare di non essere solo un Ringhio, ma anche un validissimo mister. Quando è arrivato al Napoli c’erano grandissimi problemi, difficili da superare, ma è riuscito ad acquisire la fiducia della squadra”.

Per tutte le altre news di calciomercato sui nerazzurri CLICCA QUI.

 

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, idea ‘Papu’ Gomez | Scambio con l’Atalanta

 

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, ritorno a sorpresa | Addio e ‘regalo’ a Conte

Le due squadre hanno due grandi attaccanti come Lukaku e Mertens, compagni nella nazionale belga e su di loro ‘Spillo’ ha spiegato: “Il belga dell’Inter oggi è uno degli attaccanti più forti al mondo mentre Mertens, se trova il suo spazio, riesce a cambiare le partite. Domani l’interista è il giocatore da temere di più. Vidal e Sanchez non sono titolari, quindi penso e spero che magari giochino Lautaro, Lukaku, Barella e Hakimi. L’Inter arriva da quattro vittorie, quindi può giocarsela bene ma c’è bisogno di stare attenti sulle fasce. Mi auguro di vedere un match di spettacolo, a prescindere dal risultato”.