Inter-Crotone 6-2 | Lautaro straripante. Conte mette pressione al Milan

0
578

Top e flop più tabellino della gara Inter-Crotone valevole per la quindicesima giornata del campionato di Serie A

Pagelle e tabellino Inter-Crotone (Getty Images)

Comincia col piede giusto il 2021 dell’Inter. Al ‘Meazza’ i nerazzurri battono in rimonta un buon Crotone (fin quando c’è stata partita) ottenendo l’ottava vittoria consecutiva in campionato e riportandosi momentaneamente in testa alla classifica, in attesa del Milan impegnato a Benevento. Imballata e distratta per buona parte del primo tempo, la squadra di Conte va sotto subito colpita da Zanellato. Il pari porta la firma di Lautaro, protagonista assoluto del match che alla mezz’ora costringe poi Marrone all’autorete. A dieci dal termine Vidal atterra Reca in area, rigore netto che trasforma Golemic. Nella ripresa, però, l’Inter dilaga: ancora Martinez fa tre a due, Lukaku il poker, di nuovo il numero dieci e infine Hakimi che con un bel sinistro a giro fissa il punteggio finale sul 6-2.

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Calciomercato, ‘Papu’ Gomez scelta del club: la contropartita

Pagelle e tabellino Inter-Crotone

TOP

Lautaro – Inizia alla grande il nuovo anno, come aveva finito il 2020, con una tripletta (quasi poker) decisiva e una prestazione di altissimo livello.

Hakimi – Imprendibile per Reca e sempre più determinante per questa Inter con la sua velocità. Un attaccante aggiunto, mette il timbro finale con un bel gol.

Lukaku – E’ fondamentale nei primi tre i gol (assist a Lautaro per l’uno a uno) e realizza il quarto che è anche il 50esimo con la maglia nerazzurra. Esce a un quarto d’ora dalla fine per un sospetto problema muscolare alla coscia destra.

Brozovic – Secondo tempo di spessore. Serve a Lautaro l’assist del tre a due.

Per tutte le altre news sui nerazzurri CLICCA QUI.

FLOP

Vidal – Conte lo toglie all’intervallo in favore di Sensi, e questo basta per spiegare il pessimo primo tempo del cileno che causa anche il rigore (fallo stupido su Reca) del momentaneo due a due, che ricorda molto quello procurato in Champions contro il Borussia al ‘Meazza’. In evidente affanno sul piano atletico, si conferma più zavorra che risorsa.

Young – Nel primo tempo, in fase divensiva, è imbarazzante. Si rifà con qualche sortita offensiva, ma non basta per strappare la sufficienza.

LEGGI ANCHE >>> Cessione club e calciomercato di gennaio | Marotta allo scoperto

TABELLINO

Inter-Crotone 6-2
11′ Zanellato, 18′ 56′ e 77′ Lautaro, 30′ aut.Marrone, 35′ rig.Golemic, 63′ Lukaku, 86′ Hakimi.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni (80′ Kolarov); Hakimi, Barella (69′ Gagliardini), Brozovic, Vidal (45′ Sensi), Young (74′ Darmian); Lukaku (74′ Perisic), Lautaro. All.: Conte.

Crotone (3-5-2): Cordaz; Golemic (84′ Djidji), Marrone, Luperto (69′ Magallan); Pereira, Molina (84′ Vulic), Zanellato, Eduardo, Reca; Messias (84′ Rojas), Riviere (60′ Simy). All.: Stroppa.

Arbitro: Aureliano di Bologna
Var: Fabbri
Ammoniti: Reca, Golemic, Luperto
Note: 1′ recupero pt; no recupero st