Fiorentina-Inter, Conte: “Qualificazione meritata”. Poi ‘messaggio’ a Eriksen

0
1638

Le dichiarazioni di Antonio Conte al termine di Fiorentina-Inter, gara in cui era in palio la qualificazione ai quarti di Coppa Italia

Antonio Conte (Getty Images)

Al microfono di ‘Rai Sport’, Antonio Conte ha commentato il successo contro la Fiorentina che vale per l’Inter la qualificazione ai quarti di Coppa Italia. “Questo passaggio è meritato – ha esordito il tecnico ai microfoni del canale tematico nerazzurro – Potevamo vincere già entro il novantesimo viste le tante occasioni avute. Ma va bene così, i ragazzi sono stati bravi giocando fino alla fine con intensità, ritmo e organizzazione. Sono professionisti seri, che si allenano nel modo giusto e che tengono all’Inter.

Per tutte le altre news di mercato e non solo sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Inter, ti fai male da sola | Contro la Roma un pareggio che (non) ci sta

Fiorentina-Inter, Conte: “Eriksen deve credere più in se stesso”. Poi retroscena su Hakimi

TURNOVER – “E’ scesa in campo la migliore Inter in base a infortuni e condizione. I vari de Vrij, Barella e Brozovic venivano da un tour de force importante, mentre Romelu sta cercando di smaltire un piccolo problema che lo aveva costretto a lavorare a parte negli ultimi giorni. Hakimi  ieri aveva 38 di febbre. Alla fine abbiamo assemblato una formazione importante per passare il turno, ricevendo risposte positive da tutti”.

JUVENTUS – “E’ una partita che dà sicuramente stimoli e che misura le nostre ambizioni. Ora recuperiamo le energie e cerchiamo di prepararla al meglio”

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Calciomercato Inter aperto: affare in famiglia se parte Pinamonti

Eriksen (Getty Images)

ERIKSEN – In conferenza stampa Conte ha risposto pure su Eriksen, oggi impiegato nel ruolo di play: “E’ un ragazzo positivo, si è allenato tutta la settimana e l’ho provato in un ruolo dove non siamo coperti. Da parte nostra cerchiamo di coinvolgerlo in tutto e per tutto, poi ovviamente devo fare delle scelte. Spero che questa gara possa servire anche a lui per credere di più in se stesso”.

VOCI CESSIONE SOCIETA’ – “Non possiamo dire che non ci interessino, ma siamo dei professionisti e per questo non dobbiamo farci influenzare”.