Calciomercato, crisi Inter: Lukaku ‘sacrificato’ | Sostituto a sorpresa

0
3632

La crisi economica e il ridimensionamento dell’Inter potrebbero anche spingere la società nerazzurra ad un sacrificio importante: offerta per Lukaku 

Lukaku in azione (Getty Images)

Vince con fatica l’Inter di Antonio Conte che supera il turno di Coppa Italia contro la Fiorentina grazie ad un gol del solito inesauribile Romelu Lukaku ad un minuto dalla conclusione dei tempi supplementari. Un successo importante per la truppa nerazzurra ancora una volta nel segno del bomber belga, calciatore imprescindibile per le ambizioni del club meneghino. Al di fuori del terreno di gioco però qualcosa sembra muoversi dal punto di vista societario. Con un ridimensionamento o comunque con l’ingresso di BC Partners, fondo che proverebbe subito ad abbattere i costi, non si può escludere una o più cessioni illustri. Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Cessione Inter, spunta un fondo svedese | Annuncio Ufficiale

LEGGI ANCHE >>> Suning come Moratti e Thohir | lnter non in vendita, Inter in vendita

Calciomercato Inter, Lukaku nel mirino del City: erede dalla Germania

Calciomercato Inter, Mateta erede di Lukaku
Mateta (Getty Images)

Tale situazione di incertezza potrebbe andare a toccare proprio Romelu Lukaku. Il centravanti belga infatti potrebbe essere sacrificato per abbassare i costi alti con il Manchester City da tempo interessato al ragazzo che guadagna sui 10 milioni di euro con bonus.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, colpo in prospettiva: è fatta | A Milano per visite e firma

Ad una grande offerta sui 90-100 milioni di euro, la possibile nuova Inter potrebbe dire sì. Per la sostituzione occhio a nomi giovani, di prospettiva e dunque rivendibili nel prossimo futuro. In questo senso un profilo che può stuzzicare è quello di Mateta, 23enne francese del Mainz che sta facendo benissimo in questa Bundesliga e che fu accostato già nei mesi scorsi alla Serie A. La sua valutazione è di circa 25 milioni.