Suning come Moratti e Thohir | lnter non in vendita, Inter in vendita

0
2653

Suning cerca soci per l’Inter, proprio come fecero Moratti e successivamente Thohir. Alla fine entrambi vendettero per la maggioranza del club

Jindong e Stevn Zhang (Getty Images)

Suning come Moratti e Thohir significa che, proprio come gli ex proprietari dell’Inter, anche i cinesi hanno dato mandato alla propria banca di riferimento, la loro è la Goldman Sachs, di trovare un nuovo socio. L’obiettivo è rifinanziare il debito, volgarmente fare altro debito iniettando liquidità nelle casse, e trovare un nuovo azionista di minoranza che di fatto non c’è, a meno che non si voglia davvero credere che Lion Rock lo sia…

LEGGI ANCHE >>> Un fondo pronto a prendere l’Inter | Ecco l’offerta a Suning

Bene, così fecero ai tempi prima Moratti e poi l’indonesiano, con entrambi che alla fine cedettero non la minoranza ma la maggioranza del club. Questo perché nessuno, tantomeno un fondo visto che stiamo in argomento, aveva allora e ha interesse oggi a buttare soldi nel calcio (in un club privo di stadio di proprietà e non quotato in borsa) senza avere perlomeno il timone della società, senza poter davvero ‘comandare’. Quindi? L’Inter non è in vendita, ma di fatto lo è, anche se questo non vuol dire che gli Zhang andranno via (fisicamente sono già lontani dall’Inter. A proposito, qualcuno ha notizie di Steven?) domani mattina.