Inter, Maggiore e la storia dell’accappatoio: “Fu casuale. I dirigenti mi dissero…”

0
165

Inter: Giulio Maggiore dopo il gol al Milan ha parlato del suo tifo per i nerazzurri e raccontato una storia veramente esilarante. I dettagli

Inter
Giulio Maggiore (Getty Images)

Giulio Maggiore, giovane centrocampista protagonista in positivo nel match vinto 2-0 dallo Spezia contro il Milan grazie anche ad un suo gol realizzato, ai microfoni della ‘Gazzetta dello Sport’ ha cercato di spiegare perché si presentò ai tempi delle giovanili dei rossoneri con un accappatoio dell’Inter:

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato, clamoroso | Hakimi lascia l’Inter a zero

LEGGI ANCHE>>> Rummenigge: “Inter, scudetto possibile. Io alla Juve? La mia filosofia è un’altra”

“La partita contro il Milan? L’idea era quella di non farli respirare e di costringerli a giocare palle lunghe e poco pulite. Siamo stati sempre attenti e concentrati, curando ogni dettaglio. La storia dell’accappatoio? Avevo dieci anni, fu casuale. Era un accappatoio bianco con lo stemma dell’Inter, squadra della quale ero tifoso e per cui adesso simpatizzo. I dirigenti del Milan mi dissero che sarebbe stato meglio lasciarlo a casa”.