Parma-Inter, Apolloni: “La squadra di Conte deve fare attenzione. Le insidie sono dietro l’angolo”

0
172

Parma-Inter, l’ex giocatore della squadra emiliana Luigi Apolloni mette in guardia i nerazzurri. L’ex calciatore pur confermando che sulla carta è una sfida impari pensa che non sia del tutto scontata

Inter
Antonio Conte (Getty Images)

PARMA-INTER APOLLONI INTERVISTA/ L’ex giocatore del Parma Luigi Apolloni è stato intervistato da TuttoMercatoWeb Radio, per avere un’opinione sulla sfida, sulla carta impari, che si giocherà questa sera allo stadio Tardini di Parma tra la formazione di casa e l’Inter. In questo momento la classifica della serie A vede la formazione emiliana penultima a 15 punti, mentre i lombardi sono primi a 56. Queste le parole dell’ex calciatore in merito: “I valori li conosciamo, le differenze anche. Le partite però vanno giocate. Il Parma vuole uscire da una situazione difficile, l’Inter deve dare continuità ai suoi risultati e consolidare il primato“. La squadra di Antonio Conte, può sfruttare il pareggio casalingo della squadra di Pioli e vincere questa sera è un’opportunità troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire e l’ex difensore ha detto: “I punti sono ancora tanti, certo il Milan non è in una condizione migliore per vari motivi, fisici e caratteriali. E’ ancora tutto da decidere ma vincere oggi per l‘Inter sarebbe importante per l’allungo. Il Parma avrà più motivazioni, per questo l’Inter deve fare attenzione. Le insidie sono dietro l’angolo“.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, niente Inter: ha già firmato con un altro club
LEGGI ANCHE >>> Nervosismo Conte-Oriali: la ‘confessione’ di Barella
LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, rinnovo bloccato | Scambio e addio

Sicuramente a Parma la squadra milanese ha sempre fatto fatica, nella gara di andata giocata al Meazza l’incontro era terminato 2-2, anche se più per i troppi errori della squadra nerazzurra che dominò nettamente la partita, ma commise anche troppi errori sia in attacco che in difesa. Una situazione che il tecnico della formazione milanese, non vorrà sicuramente vedere questa sera.