Inter-Udinese, Lukaku: “L’avevo promesso a mio nonno che avrei vinto qualcosa d’importante”

0
219

Inter-Udinese 5-1, l’attaccante Romelu Lukaku ha spiegato le sue lacrime di commozione in campo al momento dei festeggiamenti per lo Scudetto. Bellissimo l’abbraccio del compagno di reparto Lautaro Martinez 

INTER-UDINESE 5-1 LUKAKU/ L‘Inter vince anche l’ultima partita del campionato e porta a 16 la striscia di vittorie casalinghe ma soprattutto può finalmente alzare dopo 11 anni il trofeo dello Scudetto. In mezzo a tutti i giocatori festanti uno che è commosso e in lacrime: Romelu Lukaku. Il suo compagno di reparto Lautaro Martinez, è il primo ad accorgersene e tra loro c’è un bellissimo abbraccio, che dimostra come questi due calciatori siano anche due grandissimi amici. Intervistato da Dazn, ha spiegato il motivo della sua commozione e ha dichiarato: “Sì, mi sono commosso. Perché è stato un anno molto bello. L’anno scorso siamo andati vicini all’obiettivo. Ma in questa stagione ci siamo superati. Sono orgoglioso di giocare per questa squadra”. Gli hanno chiesto perché ha indossato la maglia con la foto dei suoi nonni e lui ha spiegato: “L’avevo promesso a mio nonno quando è morto nel 2005 che avrei vinto qualcosa d’importante. E ci sono riuscito. Le lacrime sono per loro”. Per tutte le altre news sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Calciomercato, Joao Mario-Sporting a titolo definitivo: le ultime

L’anno scorso ben 34 gol in stagione, quest’anno solo 30, anche a causa dell’eliminazione precoce nelle coppe europee, ma uno in più in campionato,24, anche se gli hanno fatto notare che quello di oggi non era proprio bellissimo, per usare un eufemismo e lui ha risposto: “Oggi il gol più brutto? Dai, però ero lì, sì è stato un po’ fortunato. ma va bene così…”