Onana tra l’infanzia difficile e la squalifica | Chi è il portiere che piace all’Inter

0
611

Conosciamo meglio Andre Onana, portiere camerunese in forza all’Ajax e nel mirino dell’Inter

Calciomercato Inter
Inter, nel mirino Onana dell’Ajax (Getty Images)

Un altro giocatore, dopo Musso, è stato fortemente accostato all’Inter nelle ultime ore come erede di Handanovic. Parliamo di André Onana, in forze all’Ajax, che potrebbe approdare addirittura a zero in nerazzurro nel 2022. Ad ogni modo, conosciamo meglio il giovane estremo difensore camerunese. Per tutte le altre news CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE>>> Inter, colpo a sinistra | 30 milioni e scambio

Calciomercato Inter, chi è André Onana: curiosità e aneddoti sul nuovo nome per il dopo Handanovic

calciomercato inter
Inter, nel mirino Onana dell’Ajax (Getty Images)

André Onana è certamente un portiere di altissimo livello, sia per prestazioni che per età. Ha il contratto in scadenza nel 2022 e un valore di mercato che si aggira attorno ai 20 milioni di euro. L’Inter, che si è fiondata nelle ultime ore sul giocatore per sostituire in futuro Samir Handanovic, potrebbe aspettare il prossimo anno per acquistarlo a zero. Non è solo un grande portiere, però. Ha infatti vissuto esperienze poco piacevoli. Basti pensare al 5 febbraio 2021. La Uefa lo ha squalificato per un anno, anche se dopo il ricorso dell’Ajax fu ridotto il tutto a 9 mesi. Il 30 ottobre dell’anno precedente, nel corpo di Onana è stata trovata la sostanza Furosemide. Si tratta di un diuretico che il giocatore ha assunto inconsapevolmente dato che non stava bene. 

LEGGI ANCHE>>> Inter, colpo a sinistra | 30 milioni e scambio

Per quanto riguarda il suo passato, è nato e ha vissuto tantissimi anni in gravi difficoltà economiche in un villaggio del Camerun. Fino a quando non è stato notato dalla ‘Samuel Eto’o Academy’. E’ solo l’inizio della sua carriera, dato che nel 2010 viene tesserato dal Barcellona che lo inserisce nel proprio settore giovanile. Il 14 gennaio 2015 passa all’Ajax per 150.000 euro. Esordisce nel 2016 in prima squadra e non ci mette molto a diventare il titolare inamovibile dei ‘Lancieri’. Non ha certamente avuto un passato semplice il buon André, ma è sicuramente un grande esempio di tenacia e ambizione: l’Inter, da un suo approdo, ci può solo che guadagnare.