La Champions, il Bernabeu e (forse) Mbappé | Alla (ri)scoperta del Real

0
405

Inter: i nerazzurri nel proprio girone ritroveranno il Real Madrid orfano di Ramos e ‘figlio’ di Ancelotti. Scopriamo meglio i ‘Blancos’

Inter
Bale e Benzema (Getty Images)

L’Inter torna da testa di serie in Champions League e ritrova il Real Madrid. Quella tra nerazzurri e ‘Blancos’, in un certo senso, sarà una sfida dal sapore di Serie A con Simone Inzaghi da una parte e Carlo Ancelotti dall’altra. Un doppio confronto che, considerando i risultati della scorsa stagione, fa giustamente preoccupare i tifosi interisti.

LEGGI ANCHE>>> Serie A, Verona-Inter | I convocati di Inzaghi

Tuttavia, l’anno scorso rimane l’anno scorso. Dopotutto, l’Inter ha cambiato tanto quanto lo hanno fatto le ‘Merengues’ che, peraltro, potrebbero arrivare ad ingaggiare addirittura Kylian Mbappe. Riscopriamo, quindi, il ‘nuovo’ Real Madrid.

Per tutte le altre news CLICCA QUI.

Inter, non affidarti all’anno scorso: anche il Real Madrid è diverso

Inter diversa, esattamente come il Real Madrid. Già, perché se i nerazzurri hanno perso Lukaku e Hakimi, non si possono non evidenziare le perdite di Sergio Ramos, seguito da Raphael Varane, per i ‘Blancos’. Ad ogni modo, il sistema di gioco del club spagnolo rimarrà identico a quello del passato: 4-3-3. Davanti al confermatissimo Courtois, giocheranno David Alaba – acquistato a parametro zero – ed Eder Militao; quest’ultimo da non sottovalutare dato che è un giocatore estremamente duttile e all’occorrenza può posizionarsi pure sulla fascia destra. I titolari sui lati, comunque, dovrebbero essere Carvajal e Mendy – Lucas Vazquez e Marcelo in alternativa. Tra le riserve in difesa, l’ex tecnico del Napoli può puntare anche su Vallejo, Nacho e Odriozola (anche se quest’ultimo è sul mercato).

LEGGI ANCHE>>> Mbappe al Real, il Psg bussa di nuovo in casa Inter | I dettagli

Inter
Carlo Ancelotti (Getty Images)

Anche a centrocampo la storia non cambia ma, anzi, le variazioni sono pure minori: Casemiro in mediana, Modric e Kroos al suo fianco con i giovani pronti a farsi spazio (soprattutto Federico Valverde, ma anche Odegaard e Ceballos). L’attacco sarà nuovamente guidato da Kharim Benzema fresco del ritorno in nazionale, con Eden Hazard – scanso infortuni – e Vinicius Jr (o Rodrigo) pronti a servire il centravanti francese. Sull’attacco, comunque, non si può non evidenziare il possibile approdo a Madrid di Kylian Mbappe che, per ovvi motivi, farebbe tutta la differenza del mondo (al momento, comunque, è solo una possibilità).

LA FORMAZIONE TIPO

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Mendy, Alaba, Militao, Carvajal; Casemiro, Modric, Kroos; Hazard, Vazquez; Benzema. All.: Carlo Ancelotti.