Correa sull’Inter: “Un sogno che si avvera, cruciale la chiamata di Inzaghi”

0
632

Joaquin Correa ha spiegato cosa significhi per lui vestire la maglia dell’Inter e come Inzaghi sia stato essenziale nel suo percorso 

Correa a Dazn

In un’intervista occorsa ai microfoni di ‘DAZN’ Joaquin Correa aveva gli occhi che brillavano di un entusiasmo puro e semplice, come quello di un bambino che riceve un inaspettato regalo. L’esser passato all’Inter dopo anni di prestazioni ad alti livelli con la Lazio è per lui una soddisfazione immensa che ripaga i sacrifici di una vita, un sogno finalmente diventato realtà. “Esordire contro il Verona con una doppietta mi ha reso tanto felice. Mi hanno riferito che non succedeva una cosa simile dai tempi di Recoba. Non posso nascondere che sin dalle prime prime esperienze in Argentina il mio obiettivo era quello di giocare per l’Inter, già nel 2013 provarono interesse per me ma alla fine non si concretizzò nulla e va bene così. Ho attraversato ugualmente un bel percorso nel mentre. Inzaghi poi è stato essenziale per la mia crescita e la sua chiamata ha fugato ogni dubbio sul mio trasferimento”, commenta Correa.

LEGGI ANCHE >>> Dal tandem argentino a Dumfries | I ballottaggi per Inter-Bologna

LEGGI ANCHE >>> Marotta gioca d’anticipo | Bloccato un colpo dell’Inter in Serie A

Correa e la sua Inter puntano in alto con determinazione

Joaquin Correa © Getty Images

“Da quando sono arrivato a Milano mi hanno accolto a braccia aperte. Mi hanno insegnato cosa voglia dire sentire addosso la responsabilità di rappresentare l’Inter, la sua storia, i suoi colori. Non voglio osare troppo ma abbiamo le qualità per puntare molto in alto e per fare ciò dobbiamo vincere ogni partita. Giocare con certi campioni, fortunatamente, ti facilita il lavoro: ti servono il pallone nel modo migliore possibile”, conclude col sorriso Correa. Non resta che attendere che le sue parole diventino realtà come il suo sogno e l’Inter si riconfermi ai vertici della classifica per un altro anno ancora.