Correa nuovamente out: lavoro differenziato con l’Argentina e dubbio Lazio

0
139

Joaquin Correa ha accusato un nuovo problema muscolare e si valutano le condizioni, saltato l’allenamento di gruppo

Inter
Joaquin Correa © Getty Images

L’attaccante Joaquin Correa non sembra avere tregua da questi micro infortuni che si stanno ripresentando con una certa frequenza dopo i numerosi impegni di campionato con l’Inter ed internazionali con la rappresentativa argentina. L’ultimo acciacco risale proprio in seguito alla partita contro l’Uruguay, in cui era subentrato a Lautaro Martinez in corso di svolgimento. La conferma dello stop è arrivata nella mattinata odierna, in occasione dell’allenamento di gruppo preparatorio per il prossimo impegno di qualificazioni ai Mondiali contro il Perù. Il ‘Tucu’ ha infatti svolto un lavoro differenziato e personalizzato in base alle condizioni fisiche in cui attualmente si trova, il cui andamento verrà monitorato costantemente nelle prossime ore. In programma c’è, in ogni caso, l’accertamento che sancirà l’entità dell’infortunio. Dunque non positive le notizie che giungono alle orecchie di Inzaghi su suolo italiano, il quale ha già la testa all’impegno contro la Lazio.

LEGGI ANCHE >>> Addio de Vrij già a gennaio: doppia offerta clamorosa

LEGGI ANCHE >>> Guidolin: “Inter più consapevole. Su Correa vi dico una cosa”

Senza Correa poche idee per Inzaghi in vista di Lazio-Inter

Inter
Simone Inzaghi © Getty Images

Difficile valutare le condizioni di Correa al momento senza prima aver analizzato il bollettino medico previsto per le prossime ore e non va neppure sottovalutata la precaria condizione fisica di Lautaro Martinez. Anche quest’ultimo infatti, proprio negli scorsi giorni, aveva accusato un dolore muscolare ma ha regolarmente fatto scena in campo dietro direttiva di Scaloni. Per Inzaghi dunque non è propriamente emergenza in attacco per la sfida contro la Lazio, ma deve essere cauto nello schierare le forze giuste onde evitare la nascita di complicazioni che compromettano l’integrità fisica dei suoi due importanti attaccanti.