E’ sotto accusa: ‘Soldi buttati’ | Si attende un salto di qualità

0
556

I tifosi dell’Inter lamentano la discontinuità del calciatore per il quale sono stati spesi 30 milioni nella scorsa sessione di mercato, ci si aspetta di più

Inter
Correa decide Verona-Inter (Getty Images)

Joaquin Correa ha confermato anche con la maglia dell’Inter il ‘vizio’ di alternare momenti di estrema lucidità e incisività a momenti privi di spunti interessanti. Quantomeno ciò è quel che si è visto nella prima fase di campionato appena trascorsa, complice anche l’infortunio subìto, sebbene il suo esordio avesse lasciato intendere che fosse partito nel modo migliore possibile. La sua discontinuità è una caratteristiche che lo ha contraddistinto per tutta la durata della sua carriera e i tifosi iniziano a rumoreggiare distintamente per l’elevato costo del cartellino – 30 milioni di euro – spesi per lui nella scorsa sessione di calciomercato. Troppi, forse. L’unico modo che lo stesso Correa ha di screditare le voci e rifarsi un nome è quello di cambiare marcia già dalla prossima partita contro la Juventus, nella quale potrebbe essere impiegato come sostituto a gara in corso per l’attacco.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, annuncio esplosivo: “60 milioni per Milinkovic-Savic”

LEGGI ANCHE >>> Inter, niente bomber ‘gratis’: quadriennale col Milan

Correa, rendimento scarno in questa stagione con l’Inter

Inter
Joaquin Correa © Getty Images

Come già anticipato, l’esordio di Correa in maglia nerazzurra è stato memorabile: due reti in soli 16′ nella vittoria fuori casa contro il Verona valevole per la seconda giornata di Serie A. Le restanti 4 presenze, invece, si sono rivelate piuttosto piatte. Va sottolineato che l’argentino non è mai stato impiegato per 90 minuti, per via di una condizione fisica non ottimale che gli permettesse di reggere a lungo la fatica. Ci si aspetta dunque qualcosa in più nel momento in cui gli verranno concessi minuti extra e qualche pallone in più sui piedi per poter sfondare le linee avversarie e lasciare ancora una volta il suo sigillo.