Inter-Juventus, Inzaghi: “Carichi contro rivale storica”. Poi annuncia un forfait

0
49

Il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi parla alla vigilia del big match di Serie A contro la Juventus, fiducia contro la rivale storica

Simone Inzaghi in conferenza stampa

Un solo giorno restante al big match di Serie A valevole per la nona giornata che vedrà protagoniste Inter e Juventus nel celebre Derby d’Italia. Ecco le parole del mister Inzaghi in conferenza stampa:

I COMPLIMENTI – “Mi fa piacere sentire parole di elogio da parte di Allegri e potrei dire lo stesso io delle altre squadre. La mia Inter sarà protagonista del campionato fino alla fine”.

VS JUVE – “Quella di domani è una partita importante al di là dei tre punti in palio. La Juve è una rivale storica. Dopo la sconfitta deludente contro la Lazio i miei ragazzi hanno maturato grande determinazione, d’ora in avanti sapranno giocare a muso duro. Si sono riscattati bene in Champions, hanno reso semplice una gara tutt’altro che facile da gestire”.

TATTICHE – “Abbiamo perso la prima partita sabato, oltre a quella contro il Real. Avremmo sicuramente meritato un risultato diverso, anche nel pareggio di Genova con l’uomo in meno. Il cammino è buono, la squadra funziona bene ed è consapevole delle proprie qualità. Bisogna comunque migliorare sotto vari aspetti. Lavoriamo sodo”.

ANALISI POST SHERIFF – “La mia analisi è chiara: battere una squadra in forma non era semplice. Per noi valeva come una finale. La squadra in certi momenti ha perso l’equilibrio perché attaccavamo con molti uomini, ma ci può stare”.

RONALDO – “La Juventus ha tantissimi giocatori che possono far male, penso a Dybala e Morata. Ronaldo è un grandissimo fuoriclasse ma non fa rimpiangere il livello generale della squadra. Noi pensiamo a noi stessi e ce la metteremo tutta per fare la nostra partita”.

SCONTRI DIRETTI – “Gli scontri diretti sono importantissimi non soltanto per i tre punti che sono sempre gli stessi ma perché danno una spinta morale immensa”.

VIDAL E I RECUPERI – “Vidal ha fatto la partita che mi aspettavo contro lo Sheriff. Sto cercando di recuperare tutti i calciatori, adesso stanno rientrando bene Calhanoglu e Sensi. L’unico indisponibile è Correa ma cercheremo di portarlo con noi ad Empoli”

L’EPISODIO CON LA LAZIO – “Le regole sono chiare. C’è un arbitro che gestisce le gare ed è sua discrezione se fermare il gioco o meno”.

LE DICHIARAZIONI DI BONUCCI – “Non ho sentito e letto nulla nelle ultime ore, la mia sola preoccupazione è stata quella di concentrarmi nello studiare le strategie della Juventus”.

PERISIC – “Ivan è una grandissima risorsa, un calciatore duttile e versatile. Ha saputo giocare persino come punta, è una pedina internazionale che ha esperienza e sa vincere. Lo tengo ben stretto”.

LEGGI ANCHE >>> Materazzi ha fiducia nell’Inter, poi va duro su Bonucci e Cuadrado

Allegri in conferenza: “Inter favorita in corsa scudetto, gara di domani non decisiva”

Inter
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Prima che Simone Inzaghi pronunciasse le sue dichiarazioni alla vigilia della partita dell’Inter contro la Juventus, proprio il tecnico bianconero Allegri ha così commentato in conferenza stampa: “C’è grande attesa di giocare una partita storica che però non sarà decisiva, una vittoria ci permetterebbe di allungare la striscia vincente. Serve continuità per riacciuffare le teste di serie. Inter sicuramente favorita alla corsa finale per lo scudetto”.