Erik Thohir torna a parlare: “Gli Zhang venderanno al momento giusto”

0
26

Erik Thohir torna in Italia in occasione del G20 di Roma e parla dell’Inter: dal mercato alla proprietà, passando dal tema cessione

L’ex Presidente dell’Inter è in Italia e non ha perso l’occasione di tornare a parlare del suo vecchio club. Dal mercato alla situazione societaria, Thohir inteviene ai microfoni del Corriere dello Sport.

Zhang Jindong e Steven © Getty Images

Erik Thohir parla della cessione del club alla famiglia Zhang, operazione ormai conclusa da cinque anni: “Ho ceduto l’Inter alla famiglia Zhang perchè mi hanno convinto con un progetto ambizioso e solido. Nello stesso momento in Indonesia mi avevano proposto la presidenza del comitato Olimpico. Non avevo più la possibilità di gestire a dovere il mio tempo. Così ho discusso con Moratti di quale fosse la soluzione migliore per il club. Entrambi siamo innamorati dell’Inter”. 

Parole d’amore del tycoon indonesiano, il quale sottolinea il periodo non proprio fortunato della sua era: “L’Inter è stato il miglior club del Mondo. Ma quando l’ho presa io nel 2013, eravamo in un periodo di transizione. Sin dall’inizio sono stato chiaro dicendo che la mia intenzione era di aiutare. Il progetto prevedeva che in cinque anni la situazione societaria fosse sistemata con i conti apposto, una squadra capace di tornare al top, far crescere il brand sul mercato internazionale”. 

Erik Thohir: ” Volevo comprare Lukaku e Dzeko”

Calciomercato Inter
Edin Dzeko (Getty Images)

Erik Thohir nella sua intervista al Corriere dello Sport, ha parlato anche di mercato: “Suning mi ha copiato un’idea di mercato. Volevo sia Lukaku che Dzeko. Ma in quell’epoca non si poteva proprio. Per Dzeko noi ci provammo quando era al Manchester City, la Roma fù più veloce”. 

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, il futuro di Vlahovic è un rebus

L’Inter è sempre al centro di rumors legati alla Società, Erik Thohir ha una convinzione: “Preferisco non commentare la situazione attuale, sempre per via dell’amore che nutro nei confronti dell’Inter e per via di tutto quello che Suning ha fatto per vincere lo scudetto. Loro hanno grande rispetto per l’Inter e per gli italiani, questo è sicuro. Quando verrà il momento di lasciare lo faranno. Dipenderà da loro, non sono decisioni semplici da prendere. Posso solo dire che chiunque arrivi all’Inter spero si impegni per mantenere livelli alti. L’Inter è un patrimonio globale. Lasciamo che gli Zhang ci riflettano e trovino un acquirente di quella caratura”.