Inter-Napoli, Spalletti: “Curioso per l’accoglienza. Dopo di me monte stipendi da 240 milioni…”

0
48

Anche Luciano Spalletti ha parlato alla vigilia di Inter-Napoli. Il tecnico toscano ha sottolineato l’esperienza in nerazzurro ed i risultati ottenuti

Luciano Spalletti © LaPresse

La vigilia di Inter-Napoli non è soltanto il big match della 13ma giornata tra la capolista Napoli e l’inseguitrice Inter. E’ anche Spalletti contro il suo passato. L’allenatore toscano ha lasciato il segno nel biennio nerazzurro, centrando due volte il quarto posto dopo sette anni in cui l’Inter non entrava in Champions League. Il merito di Spalletti è stato anche trovare il ruolo giusto a Marcelo Brozovic, trasformandolo nel centrocampista di qualità che ammiriamo oggi. Tante cose buone, alcune che sarebbero potute andare meglio.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, doppio colpo in attacco: uno a gennaio, uno a giugno

Luciano Spalletti, in conferenza stampa, ha sottolineato questo aspetto: “L’esperienza all’Inter mi ha dato tanto e voglio ringraziare i tifosi a prescindere dal trattamento che mi riserveranno. Ringrazio anche i calciatori, con cui ho un grandissimo rapporto e continuo a sentirmi con qualcuno di loro. Zhang era più distante ma vigile, De Laurentiis è più presente con la squadra e la sua vicinanza si sente”.

Inter-Napoli, Spalletti: “Un conto è avere una squadra da 240 milioni, un altro è da 100”

Conte
Antonio Conte- @LaPresse

Durante la conferenza stampa alla vigilia di Inter-Napoli, Luciano Spalletti lancia la frecciata ad Antonio Conte: “Ho finito all’Inter con le difficoltà a gestire quel momento e con tutto ciò che emergeva che creava ulteriori difficoltà. Non ho dato colpa a nessuno di quel quarto posto. Se uno può contare su una squadra da 240 milioni di stipendi con giocatori dei club inglesi abituati a vincere è diverso da avere una squadra da 100 milioni”.

Dopo il passaggio sul passato, è il momento di parlare del match: “Non possiamo pensare che un’assenza possa decurtare il valore della squadra. Si cercano sempre le soluzioni per provare a vincere. L’Inter è una squadra di grande qualità e sappiamo che ci aspetta un match difficile. E’ una partita importante per entrambe, ma nulla è definitivo. Bisogna avere il coraggio di affrontare le difficoltà. Al posto di Politano ho diverse alternative come Lozano che è rientrato ed è pronto, oppure Elmas o Zielinski”.