Inter-Shakhtar, Inzaghi: “Tutto nelle nostre mani. Ecco chi non ci sarà”

0
671

Le dichiarazioni di Inzaghi nella conferenza stampa di vigilia del match Inter-Shakhtar valevole per la quinta giornata della fase a gironi di Champions

Dopo quella col Napoli, domani sera sempre al ‘Meazza’, ma contro lo Shakhtar, l’Inter cercherà un’altra vittoria pesante. La più pesante fin qui della stagione, già perché con i tre punti – e il mancato successo dello Sheriff contro il Real Madrid – strapperebbe con una giornata d’anticipo il pass per gli ottavi di Champions. Ovvero un traguardo che manca dal lontano 2012, quando in panchina c’era Claudio Ranieri. Ora c’è Simone Inzaghi, il quale ha parlato in conferenza alla vigilia. Ecco le sue parole raccolte da Interlive.it.

Simone Inzaghi in conferenza

SHAKHTAR E NAPOLI – “Col Napoli abbiamo mostrato grande carattere, fornendo una prova di assoluta maturità. Domani è tutto nelle nostre mani per quanto riguarda la qualificazione agli ottavi. Sarà una sfida decisiva. Fin dall’inizio era uno dei nostro obiettivi. L’avversario è di qualità e può metterci in difficoltà, ma noi cercheremo di prepararla nel migliore dei modi. Sarà una partita intensa, europea fra due squadre che giocano bene al calcio. De Zerbi lo conosciamo bene, fa giocare bene le sue squadre. In Ucraina è riuscito subito a imporre la sua mentalità. A quale squadra italiana somiglia? Penso al Napoli, che usa lo stesso modulo, ma anche al Sassuolo. All’andata creammo tante occasioni, dovevamo essere certamente più precisi. Occasioni le hanno avute anche loro, seppur non nitide come le nostre”.

ASSENZE – “Col Napoli abbiamo speso tante energie, anche mentali. Spero che Lautaro abbia recuperato. Sicuramente non ci saranno Sanchez e de Vrij, inoltre mancherà pure Satriano”.

L’INTER DI INZAGHI – “Penso che sia un percorso di crescita, siamo sulla strada buona ma il lavoro è ancora lungo. Ogni allenatore poi ha le proprie idee, io ho avuto la fortuna di trovare un ottimo ambiente, un ambiente unito. Secondo me fin qui abbiamo fatto un ottimo percorso, la partita di domenica può darci tanto a livello di autostima. Negli scontri diretti avevamo sempre fatto bene, era mancato soltanto l’acuto che è arrivato domenica”.

SENSI – “Ho dei ragazzi che lavorano molto bene. In questo momento mi mancano de Vrij e Sanchez che sono giocatori importanti e che spero di recuperare al più presto. Gli altri mi stanno dando grandi segnali, poi è normale che un allenatore debba fare le sue scelte. Sensi lavora molto bene come gli altri, sicuramente avrà spazio nelle prossime gare”.