Sensi: “Avevo voglia di giocare e la Samp era perfetta per me”

0
90

Inter, inizia nel migliore dei modi la nuova avventura di Stefano Sensi con la maglia della Sampdoria

Stefano Sensi (foto sampdoria.it)

La nuova Sampdoria di Marco Giampaolo con gli innesti dei nuovi acquisti del mercato di riparazione invernale, demolisce il Sassuolo allo stadio Marassi di Genova per 4-0. Tra i protagonisti dell’incontro anche Stefano Sensi, che dopo aver salutato i tifosi nerazzurri con la rete decisiva nella gara di Coppa Italia con l’Empoli, si presente con una marcatura anche ai tifosi blucerchiati. Al termine della gara è stato intervistato da Dazn e gli hanno domandato subito del suo rapporto con il tecnico Giampaolo e lui ha spiegato: “Questa settimana abbiamo lavorato tanto, il mister mi ha parlato e mi ha detto la sua idea. A parte il modulo e le idee è importante il carattere con il quale affrontiamo le partite”. Gli hanno riferito le parole del suo nuovo compagno di squadra Caputo, che ha detto come sia facile giocare con lui, oltre a fargli anche notare che, proprio a Genova ma in maglia nerazzurra, aveva segnato il suo ultimo gol in serie A e lui ha risposto: “È destino. Con Ciccio abbiamo la stessa filosofia di calcio, è facile giocarci e cercare le triangolazioni: sono quelle giocate che creano superiorità“. Gli hanno domandato, se giocando nella Sampdoria sta cercando di conquistarsi un posto anche in Nazionale e lui ha confermato: “Sì, ci sono tante cose ma la principale è la salvezza. Qui per me è una rampa di lancio, avevo voglia di giocare e la Samp era perfetta per me”.