Non solo Scamacca, anche Raspadori resta un obiettivo saldo

0
189

L’attaccante del Sassuolo vanta il corteggiamento dell’Inter e di tanta altra concorrenza, può essere il volto giusto per sostituire Lautaro o Sanchez

Si è parlato di un riavvicinamento improvviso dei nomi di Scamacca e Frattesi del Sassuolo verso la sponda nerazzurra di Milano, dopo che l’Inter si è fatta travolgere in casa perdendo la vetta e restando impietrita al cospetto di un attaccante – Lautaro – ormai a secco da troppo tempo.

Raspadori
Raspadori in azione ©LaPresse

Assieme a loro resta saldo nella lista di Marotta ed Ausilio il nome di Raspadori, anch’egli a segno nella partita di domenica pomeriggio, già da tempo un obiettivo. Un suo avvicendamento potrebbe non far rimpiangere l’eventuale partenza dell’attuale numero 10 argentino o, soprattutto del suo naturale sostituto Sanchez che di recente ha convinto molto di più, recuperando parte della scena persa tempo addietro. Come se non bastasse, sarebbe persino una scelta ben più economica (il Sassuolo lo valuta 25 milioni) rispetto a quella del canadese David del Lille, il cui valore pare essere schizzato verso gli 80 milioni di euro. A fare da apripista ci potrebbe essere proprio Marotta che conserva ottimi rapporti con il direttore sportivo Carnevali e l’intera dirigenza neroverde del Sassuolo.