Calciomercato Inter, Lautaro complica i ‘piani’ di Marotta | I dettagli

0
201

Tutto quello che c’è da sapere su Lautaro Martinez e non solo. Dalle statistiche fino al suo attuale rendimento 

Complice il pessimo periodo di forma che l’Inter sta vivendo, non aiuta di certo il procrastinarsi del lungo periodo di digiuno da parte di Lautaro Martinez. I nerazzurri non vincono da ben sei partite e non è finita qui, dal momento che gli attuali campioni d’Italia non riescono più a neanche a segnare.

Calciomercato Inter, Lautaro complica i 'piani' di Marotta | I dettagli
Lautaro Martinez ©LaPresse

Salgono così a quota quattro le partite nella quale la squadra capitanata da Samir Handanovic non riesce più a trovare la via della rete. I nerazzurri sono reduci dall’insoddisfacente prestazione offerta nel match di Coppa Italia contro il Milan e nonostante Simone Inzaghi stesso non ne abbia fatto un dramma, i suoi ragazzi non vanno a segno da oltre 400 minuti di gioco. Un altro dato che non aiuta minimamente, è il fattore Lautaro Martinez, il quale non va a segno da ben 10 partite e l’ultima rete in campionato risale ormai allo scorso dicembre in campionato contro la Salernitana. Non a caso, questa sua inspiegabile involuzione potrebbe incidere e non poco anche in ottica mercato.

Inter, il digiuno di Lautaro non aiuta: più di un semplice punto interrogativo per Marotta

Inter, il digiuno di Lautaro non aiuta: più di un semplice punto interrogativo per Marotta
Lautaro Martinez ©LaPresse

Il fatto che Lautaro Martinez resti un giocatore di assoluto valore e con un enorme potenziale resta del tutto indiscutibile, ma ora, vedendo i suoi deludenti numeri nelle ultime gare, quale big sarebbe pronta a spendere una cifra davvero importante per lui? Tutti questi fattori potrebbero -e non di poco- aver fatto abbassare di molto il valore del suo cartellino. Anche se, ora come ora, l’Inter non si direbbe pronta ad accettare un’offerta al ribasso delle proprie aspettative per il giocatore e non ha perciò fretta di cederlo (così come annunciato da Marotta), ma resta anche chiaro che questa cosa potrebbe condizionare e non di poco il mercato in entrata della squadra di Inzaghi.