Fortuna e carattere, l’Inter sbanca lo Stadium e resta sul treno Scudetto

0
184

Top e flop del derby d’Italia Juve-Inter andato in scena stasera all’Allianz Stadium e valevole per la 31esima giornata di Serie A

L’Inter batte la Juve all’Allianz – non accadeva dal 2012 – e resta in corsa per lo Scudetto.

Pagelle e tabellino di Juve-Inter
I giocatori dell’Inter esultano dopo il gol alla Juve © LaPresse

Nel primo tempo Juve più arrembante, ma l’Inter passa nel recupero su calcio di rigore: mezzo pestone di Morata su Dumfries, Irrati chiamato al Var decide per il penalty che Calhanoglu però sbaglia. Sulla respinta di Szczesny l’Inter segna ma il direttore di gara annulla. Poi la correzione dalla sala Var, de Ligt è entrato in area prima che il turco calciasse in porta. Si ripete il tiro dal dischetto e stavolta Calhanoglu non sbaglia. E’ il gol dello 0-1, quello che poi sarà decisivo. Nella ripresa i nerazzurri mettono il pullman davanti alla porta e, con fortuna e anche tanto carattere, mantengono la porta inviolata fino al triplice fischio prendendosi tre punti che valgono sei, forse nove visto il momento. Inzaghi respira e la sua squadra, ancora malata, ora può risorgere e credere ancora al titolo.

Pagelle e tabellino Juve-Inter

TOP

Skriniar – Vlahovic lo salta solo una volta. Ci mette il fisico, il cuore.

Brozovic – Ritorno fondamentale. Aggancia due palloni che all’Inter avrebbero potuto far tanto male.

D’Ambrosio – Diligente, una prova orgogliosa di uno dei simboli della vecchia guardia. Nel finale arrembante della Juve è preziosissimo.

FLOP

Handanovic – Chi è malato di cuore corre grossi rischi. Prova thriller, alla fine gli è andata bene.

Lautaro – Il troppo furore lo porta al limite del rosso dopo appena venti minuti. Fatica a salire di tono sul piano della qualità e l’Inter ne risente.

Dzeko – Non gli manca la voglia, ma è proprio che non ce la fa. Sbaglia anche le giocate più semplici, quelle non da lui. La brillantezza della prima parte di stagione è un miraggio.

TABELLINO 

JUVE-INTER 0-1
49′ rig.Calhanoglu

JUVE (4-2-3-1): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro (72′ De Sciglio); Rabiot (84′ Arthur), Locatelli (34′ Zakaria); Cuadrado (84′ Bernardeschi), Dybala, Morata (72′ Kean); Vlahovic. All.: Allegri

INTER (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Bastoni; Dumfries (58′ Darmian), Barella, Brozovic (77′ Gagliardini), Calhanoglu (77′ Vidal), Perisic; Lautaro (58′ Correa), Dzeko. All.: Inzaghi

ARBITRO: Irrati di Pistoia
VAR: Mazzoleni
AMMONITI: Lautaro, Rabiot, Locatelli, Morata, Alex Sandro. Skriniar, Perisic, Calhanoglu
NOTE: 5′ recupero pt; 5′ st