Vidal: “Questo gruppo è fatto di calciatori determinanti, uniti in campo e fuori”

0
26

Inter, il centrocampista Arturo Vidal ripercorre alcune tappe importanti della sua carriera tra presente e passato

Arturo Vidal ©LaPresse

Nella settimanale rubrica del Match Day Programme in vista di Inter-Empoli, il protagonista della puntata è Arturo Vidal.

Il giocatore guarda al presente e ricorda il passato in questo bel colloquio. Queste le sue parole partendo proprio dal calcio: “Ho sempre rincorso il pallone perché per me significava e significa anche oggi passione, divertimento, obiettivi, vita. Il campo di calcio è la mia dimensione, per questo la mia determinazione e voglia di vincere è sempre al massimo”.

Gli hanno domandato, quali sono stati i due giocatori più forti che ha affrontato in campo e in allenamento e lui ha detto: “Messi e Ribery“.

Gli hanno chiesto un’opinione sulla sua Inter e lui ha spiegato: “Questo gruppo è fatto di calciatori determinanti, uniti in campo e fuori per dare il meglio e raggiungere i nostri obiettivi, come abbiamo fatto con la Supercoppa“.

Gli hanno ricordato la Copa America vinta nel 2015 con il Cile e lui ha detto: “Il 4 luglio 2015 ha segnato un momento storico per la nazionale cilena che ha conquistato la sua prima Copa America dopo il successo con l‘Argentina. E io ho avuto la fortuna di viverlo da protagonista. Giorno indimenticabile”.

Si torna ancora più indietro a quasi 10 anni prima, la gara tra il Colo Colo e il Coronel Bolognesi del 2006 e lui ha ricordato: “La partita del mio primo gol con la maglia del Colo Colo. Era il 19 settembre 2006: un’emozione unica”.

Infine si torna al suo periodo in nerazzurro e alla gara vinta nello scorso campionato 2-0 contro la Juventus, anche grazie al suo gol di testa e lui ha spiegato: “Con la maglia dell’Inter è successo di essere protagonista nella vittoria contro la Juventus del 17 gennaio 2021. Con il mio gol e quello di Barella abbiamo vinto una partita che ci ha dato una grossa spinta verso la conquista dello scudetto”.